Salute +

Covid, chiusa la cabina di regia. Ecco cosa cambierà dall'1 aprile

Covid, chiusa la cabina di regia. Ecco cosa cambierà dall'1 aprile

Le decisioni del Cdm per l’annullamento delle misure

La strada verso la normalità è segnata.
E fissa la prima data all’1 aprile, il giorno successivo alla scadenza dell’emergenza sanitaria.
La cabina di regia presieduta dal presidente del Consiglio Mario Draghi ha fatto il punto della situazione e il Consiglio dei Ministri, nell’arco della giornata, provvederà a formalizzare i vari step che condurranno al graduale ma veloce annullamento delle misure di precauzione ancora in vigore.

covid aprile
Le nuove regole saranno rese ufficiali nel corso di una conferenza stampa che il premier Mario Draghi terrà nel tardo pomeriggio. Numerose sono però già le indiscrezioni provenienti da fonti ministeriali e riportate dalle agenzie di stampa.

I positivi aumentano ma il sistema tiene

Nonostante la curva epidemica in questi ultimi dieci giorni, con una maggior diffusione di Omicron e Omicron 2, abbia visto aumentare il numero dei positivi, la strada verso una riapertura totale è intrapresa.
Dall’1 aprile, con il decadere dello stato di emergenza, decadranno anche il Comitato Tecnico Scientifico istituito due anni fa e la figura commissariale.
E non sarà più obbligatorio per gli over 50 avere il super green pass sul lavoro.
Resterà invece d’obbligo ancora fino alla fine del mese di aprile per accedere ai centri benessere, nelle discoteche, nei ristoranti al chiuso, ai convegni, congressi, eventi sportivi al chiuso e sale gioco.

Trasporti

Una novità riguarderà anche i mezzi di trasporto locale.
Dall‘1 aprile, infatti, il green pass non servirà più per viaggiare su autobus, tram, metropolitana e mezzi di navigazione.
Dovrà ancora invece essere esibito nei trasporti a lunga percorrenza.
Resta fino al 30 aprile l’obbligo di usare la mascherina.

covida aprile

Luoghi all’aperto

Dall’1 aprile saranno portate al 100% le capienze degli stadi. Per accedervi sarà richiesto il green pass base.

Mascherine al chiuso: mantenere la prevenzione

L’aumento del numero dei positivi registrato negli ultimi giorni frena un po’ le decisioni riguardo l’uso delle mascherine al chiuso.
Per il momento dovrebbero restare obbligatorie fino al 30 aprile, dopo di che ogni decisione sarà legata a un’ulteriore valutazione della situazione.
Sull’opportunità di continuare a usarle nei luoghi chiusi si è espresso chiaramente il consulente del Ministero della Salute Walter Ricciardi paventando il rischio, con una loro dismissione, di incorrere in “un’ondata importante di contagi tra giugno e luglio” in quanto “le attività al chiuso sono moltiplicatori del virus”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Tag:  covid, Green Pass

Leggi anche: