Carovita +

“#UnPannelloInPiù”: quando la solidarietà sposa la sostenibilità

“#UnPannelloInPiù”: quando la solidarietà sposa la sostenibilità

Lanciata da Legambiente ed EnelX la campagna di raccolta fondi per diffondere i pannelli “da balcone” contro la povertà energetica

Già prima della crisi economica, in Italia, più di 2,2 milioni di famiglie erano in condizione di “povertà energetica”, cioè non in grado di procurarsi un livello minimo di beni e servizi energetici. Eppure, una soluzione per provare a dare una risposta a questo problema ci sarebbe: il sole.

I benefici dei pannelli fotovoltaici da appartamento

Guardando ai soli edifici civili ed economici, sarebbero infatti circa 23 milioni i balconi e le superfici verticali adatte a ospitare un piccolo pannello solare “da balcone” di ultima generazione. E basterebbe che l’installazione avvenisse in meno di 5 milioni dei balconi potenzialmente utilizzabili per avere 1,6 gigawatt di potenza fotovoltaica in più.
Cioè oltre la metà degli obiettivi di Green Deal fissati dal nostro Paese per quest’anno.
In termini concreti , ogni anno si risparmierebbero 225 milioni di metri cubi di gas. E questo, dal punto di vista ambientale, vorrebbe dire immettere nell’atmosfera oltre 600 mila tonnellate di anidride carbonica in meno. Con un effetto simile, in altri termini, a quello di una foresta di 35 milioni di alberi.

Il risparmio per le famiglie

Il risparmio sarebbe inoltre assai significativo anche dal punto di vista economico.
Una famiglia che utilizza i pannelli da balcone o da finestra, verrebbe infatti a risparmiare ogni 12 mesi circa 170 euro per ogni pannello collocato con un’esposizione a sud o comunque soleggiata. “Anche un solo pannello in più può fare la differenza”, sottolinea Andrea Scognamiglio, responsabile globale e-Home di EnelX.
Ma anche i problemi, a questo punto, diventano squisitamente economici. Pur non trattandosi di costi di per sé esorbitanti, visto che si parla di un migliaio di euro compreso il sistema di accumulo abbinato (ma lo sconto in fattura riduce il prezzo di ogni pannello a circa 300 euro), le famiglie poco abbienti si troverebbero ad affrontare comunque una spesa per loro significativa.

#UnPannelloInPiù

L’iniziativa di Legambiente e EnelX intende allora intervenire proprio per supportare la diffusione dei pannelli da appartamento nelle abitazioni di edilizia popolare.
“Vogliamo offrire una risposta concreta al caro bollette e alle disuguaglianze sociali”, spiega il presidente di Legambiente, Stefano Ciafani.
I primi 50 pannelli sono stati così già donati da EnelX per l’avvio dell’iniziativa.
# UnPannelloInPiù” è una campagna di raccolta fondi, attiva fino all’autunno, destinata alle famiglie in difficoltà. I
mitando il “caffè sospeso” in uso a Napoli, chiunque può fare la sua donazione sul sito di Legambiente.
Le famiglie beneficiarie saranno individuate in collaborazione con le associazioni distribuite sui territori. La raccolta sarà accompagnata da una campagna di informazione e sensibilizzazione, al via l’8 giugno da Napoli e che si concluderà il 27 giugno a Bologna dopo altre 7 tappe (Brindisi, Palermo, Roma, Cagliari, Firenze, Torino e Milano).

Alberto Minazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.