Sport +

Tokyo 2020: Italia a 46 medaglie, terza Paralimpiade di sempre

Tokyo 2020: Italia a 46 medaglie, terza Paralimpiade di sempre
Luca Mazzone @Comitato Italiano Paralimpico

Manca ancora molto alla chiusura di domenica 5 settembre, ma è già da record la spedizione azzurra alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. Se nella giornata di ieri, martedì 31 agosto, gli atleti italiani erano riusciti a superare il risultato di Rio 2016, da dove si erano portati a casa 39 medaglie, con i primi tre podi di mercoledì 1 settembre il medagliere dell’Italia è salito a quota 46, con 11 ori, 19 argenti e 16 bronzi.

Paralimpiadi 2021: già sul podio delle edizioni più medagliate

L’edizione del 2021 è dunque già la terza più medagliata per il nostro Paese nella storia dei Giochi, alle spalle di quella di Roma 1960 (la prima in assoluto della storia delle Paralimpiadi), quando erano arrivate ben 80 medaglie, e di Seul 1988, con 58 podi azzurri. Un secondo posto che, proseguendo con questi ritmi, non è improponibile porsi come prossimo obiettivo. Intanto, sono già alle spalle le edizioni di Tokyo 1964 e Atlanta 1996, quando alla fine le medaglie furono in entrambi i casi 45.

Grandi vittorie e nuovi record

Le nuove tre medaglie di oggi, che hanno consentito di arrivare a quota 46, sono l’argento di Luca Mazzone, secondo nella prova in linea di handbike H1-H2 dopo aver sfiorato l’oro nella cronometro H2 per soli 26 centesimi, e i bronzi di Michela Brunelli e Giada Rossi nel tennistavolo classe 1-2 e di Katia Aere ancora nell’handbike, categoria H5.
La giornata di martedì, la settima del programma paralimpico, si era invece conclusa con ben 9 podi.
L’undicesimo oro per l’Italia è stato quello di Giulia Terzi nel nuoto (100 metri stile libero S7).Prima, c’era stato quello di Simone Barlaam, che ha scritto un nuovo record paralimpico nei 50 stile libero classe Sg.

paralimpiadi
Simone Barlaam @ Comitato Italiano Paralimpico

Le conquiste degli argenti

Addirittura 7 gli argenti. Senza voler togliere nulla agli altri atleti, a fare notizia è stato soprattutto il secondo posto nella prova a cronometro di handbike H1-3 della trevigiana Francesca Porcellato, quasi 51 anni, all’11^ partecipazione alle Paralimpiadi tra edizioni estive e invernali. Ciclismo-handbike che ha regalato l’argento nelle cronometro anche grazie a Fabrizio Cornegliani (H1), il già citato Luca Mazzone e Giorgio Farroni (T1-2).
Argento, con il nuovo record europeo, anche per Assunta Legnante nel lancio del disco categoria F11, e, nel nuoto, per Alberto Amodeo (400 metri stile libero S8) e Stefano Raimondi (100 farfalla S10). Sempre dalla piscina anche il bronzo di Xenia Palazzo, classificatasi terza dei 400 stile libero S8.

La settimana era iniziata con le medaglie di Maria Andrea Virgilio (bronzo nel tiro con l’arco compound open), Andrea Liverani (bronzo nella carabina mista 10 metri del tiro a segno Sh2), Arjola Trimi (oro nei 100 stile libero S3 del nuoto), Carlotta Gilli (oro 200 metri misti Sm13 di nuoto), della staffetta di nuoto 4×100 stile libero maschile (argento), di Oney Tapia (bronzo nel getto del peso F11) e di Sara Morganti, bronzo nel dressage individuale freestyle (grado 1) di equitazione.

Alberto Minazzi

Leggi anche: https://www.metropolitano.it/paralimpiadi-onda-azzurra-tokyo-2021/

Leggi anche: https://www.metropolitano.it/il-primo-oro-delle-paralimpiadi-nel-nuoto-a-delfino/

Leggi anche: https://www.metropolitano.it/paralimpiadi-tokyo-2020-italia/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Tag:  Paralimpiadi