Società +

Nuovo codice della strada: le ultime novità nel Decreto Infrastrutture

Nuovo codice della strada: le ultime novità nel Decreto Infrastrutture

Attenzione alla manomissione di bici elettriche e monopattini. Scattano le multe. Più snelle le procedure di rinnovo delle patenti scadute da più di cinque anni

Si dice bicicletta elettrica, si legge veicolo a tutti gli effetti:
E’ questa la classificazione in cui rientreranno infatti bici e monopattini manomessi nella potenza per raggiungere una maggior velocità.
E non incorreranno solo in pesanti sanzioni.
Per biciclette elettriche e monopattini di potenza superiore al previsto, infatti,  si applicheranno le norme previste per tutti gli altri veicoli.
In sostanza, occoreranno targa, assicurazione e patentino.

Il nuovo codice della strada 2022

Il nuovo codice della strada sul tema è chiaro, soprattutto in forza del Decreto Infrastrutture del 15 giugno, che fissa multe e paletti in tema di mobilità assistita.
“Chiunque fabbrica, produce, pone in commercio o vende velocipedi a pedalata assistita che sviluppino una velocità superiore a quella prevista dal comma 1 – riporta il decreto – è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 1.084 a euro 4.339. Alla sanzione da euro 845 ad euro 3.382 è soggetto chi effettua sui velocipedi a pedalata assistita modifiche idonee ad aumentare la potenza nominale continua massima del motore ausiliario elettrico o la velocità oltre i limiti previsti dal comma 1″.

Il rinnovo delle patenti e il cambio di residenza

Lo stesso decreto rende invece più snelle le procedure per il cambio di residenza dei titolari di ciclomotori e per il rinnovo della patente scaduta da più di cinque anni, mentre allarga alle piste ciclabili le strade percorribili con macchine elettriche da parte dei disabili.
Riguardo il cambio di residenza, non arriverà più agli interessati un tagliando da applicare sui certificati di circolazione in quanto il tutto sarà automaticamente registrato sul registro nazionale dei veicoli.
Sul rinnovo delle patenti scadute da più di 5 anni la novità riguarda il fatto che non servirà più ripetere l’esame di teoria e sarà invece sufficiente superare quello di guida.
Se non ci si presenta, però, la patente sarà revocata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.


Leggi anche: