Ambiente +

Nasce in Italia il primo distributore galleggiante per navi alimentate a gas

Nasce in Italia il primo distributore galleggiante per navi alimentate a gas
La piattaforma Cargo Unit in costruzione a Ravenna

Il suo nome è “Cargo Unit” e presterà servizio dalla prossima primavera in tutto l’Alto Adriatico.
Una maxi stazione di servizio galleggiante che rifornirà le grandi navi di LNG, ovvero gas naturale liquefatto. L’impianto integrato, in costruzione in Emilia Romagna, a Ravenna, è il primo sistema che consente di trasportare sotto bordo a una nave che vuole fare il pieno più di 4.000 metri cubi di LNG e mille metri cubi di fuel oil (olio combustibile). A presentarlo è stata Panfido, società del Gruppo Calderan che gestisce le attività dei rimorchiatori nei porti di Venezia e Chioggia e al rigassificatore di Porto Levante (Rovigo).

Sostenibilità in mare

La nuova piattaforma è sviluppata in collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico settentrionale.
Fa parte del progetto Poseidon Med II, che prevede azioni ed iniziative per promuovere l’adozione del gas naturale per il trasporto marittimo. E’ infatti il primo progetto europeo di reale conversione verso energie sostenibili per il settore shipping.
Il sistema è composto da una piattaforma che trasporta due giganteschi serbatoi a temperatura controllata e che è in grado di “incastrare” nella sua parte prodiera la poppa di un rimorchiatore destinato a diventare parte integrante della stessa e a muoverla in sicurezza. A Ravenna sono in costruzione sia la piattaforma semi sommergibile, sia il rimorchiatore.

La presentazione della piattaforma Cargo Unit a Ravenna

Piattaforma e rimorchiatore per l’approvvigionamento LNG delle navi

La piattaforma, abbinata al rimorchiatore, è lunga 109 metri per 26,7 di larghezza.
Ha un pescaggio variabile tra i 3,7 e i 6 metri e sviluppa una velocità di 7 nodi.
Abbinata al rimorchiatore che si incastra nella struttura, forma un tutt’uno garantendo anche manovre di emergenza.
“Cargo Unit” e il rimorchiatore viaggiano insieme.

Il presidente Davide Calderan e i suoi rimorchiatori Panfido

«Per noi – ha sottolineato il presidente della Rimorchiatori Riuniti Panfido Davide Calderan – l’impegno in questo settore dai contenuti così innovativi non rappresenta solo una nuova frontiera e un nuovo business, ma un impegno concreto per entrare con i fatti nel mondo della sostenibilità ambientale».
In questa direzione la piattaforma del futuro ormai prossimo rappresenta un passo importante per la transizione energetica delle navi. Il progetto ha un valore di circa 40 milioni di euro, 6 dei quali finanziati dall’Unione europea.

Silvia Bolognini

Leggi anche: https://www.metropolitano.it/ecorimorchiatore-progetto-pilota-in-europa/

Leggi anche: https://www.metropolitano.it/ecorimorchiatore-progetto-pilota-in-europa/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.