Politica +

Guerra: vertice a Roma tra Usa e Cina, colloqui on line tra Kiev e Mosca

Guerra: vertice a Roma tra Usa e Cina, colloqui on line tra Kiev e Mosca

Gli Stati Uniti coinvolgono la Cina nei negoziati che riprendono oggi per cercare di arginare il conflitto, dopo una giornata cruciale con il lancio di missili russi su una base a pochi km dal confine Ucraina – Polonia e l’uccisione del giornalista statunitense Bret Renaud a Irpin.
Mentre da un lato la guerra si avvicina sempre più ai confini di UE e Nato, il timore delle armi chimiche sta diventando una legittima preoccupazione.
Alla quale se ne aggiunge un’altra.
Funzionari dell’Amministrazione Usa hanno infatti riferito al Financial Time che Mosca ha inoltrato alla Cina richieste di aiuto militare.
«La Cina dovrà fare i conti con gravi conseguenze nel caso in cui dovesse aiutare la Russia a eludere le sanzioni imposte dall’Occidente in risposta alla guerra», ha dichiarato la Casa Bianca riguardo alla possibilità che Pechino possa compromettere lo sforzo occidentale teso a sostenere le forze ucraine nella difesa del loro Paese.
Tra i due Paesi è previsto oggi un incontro a Roma, dove il Consigliere per la sicurezza Usa Jake Sullivan e il direttore della Commissione Affari Esteri cinese Yang Jiechi discuteranno di questo e dell’impatto sulla sicurezza regionale e globale del conflitto.
Già prima dell’incontro, il portavoce dell’ambasciata cinese a Washington aveva chiarito la questione ribadendo più volte di non essere a conoscenza di alcuna notizia che la Cina possa essere disposta ad aiutare la Russia per le attrezzature militari. «La Cina – ha detto il portavoce – è profondamente preoccupata e addolorata per la situazione in Ucraina. Speriamo sinceramente che la situazione si allenti e la pace torni presto».
Intanto sono iniziati alle 9.30 di oggi, 14 marzo, ora italiana, i colloqui in videoconferenza tra le delegazioni di Kiev e Mosca.
Rispetto alle fasi precedenti delle trattative sembra esserci maggior ottimismo.
Secondo quanto dichiarato da Mikaylo Podolyak, a capo della negoziazione per l’Ucraina, la Russia starebbe “cominciando a parlare in modo costruttivo“, tanto da far sperare di ottenere “alcuni risultati nel giro di pochi giorni”.  La delegazione sta lavorando per creare le condizioni per un incontro tra i due Presidenti, Zelensky e Putin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.


Leggi anche: