Ambiente +

19 e 20 Giugno 2021: le prime Giornate nazionali del Cicloturismo

19 e 20 Giugno 2021: le prime Giornate nazionali del Cicloturismo
@FIAB

Celebrare il cicloturismo come volano per far ripartire il settore turistico e l’economia locale in sicurezza e, al contempo, promuovere una forma di vacanza attiva e responsabile che consente di far riscoprire i nostri territori in sella alla propria bicicletta. È questo, in sintesi, l’obiettivo della prima edizione delle Giornate Nazionali del Cicloturismo, un ricco calendario di iniziative previste in tutta Italia nel weekend del 19 e 20 giugno.
Sono ben 77 diversi eventi cicloturistici patrocinati dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e organizzati da FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta e ActiveItaly, rete di tour operator italiani specializzati nel turismo attivo e sostenibile.

Alla riscoperta di bellezze e sapori

Due giornate in cui salire in sella alla propria bicicletta e andare alla scoperta delle bellezze, dei sapori e dei colori dei territori italiani, a partire da quelli più vicini: gli itinerari fuori porta, i parchi regionali, le ciclabili adatte a tutti, le riserve naturali e le oasi, le cascine dietro casa con i prodotti a km 0, le ciclovie di qualità lungo ferrovie dismesse o corsi d’acqua. E, ancora, il ricco patrimonio culturale fatto di ville, castelli, borghi, monumenti storici e chiese antiche, senza dimenticare ristoranti tipici, botteghe, trattorie, cantine e aziende agrituristiche dove gustare le specialità eno-gastronomiche della regione. In molte escursioni in bicicletta è infatti previsto il coinvolgimento di realtà e di produttori locali, per visite mirate e assaggi di prodotti tipici.

cicloturismo
@FIAB

Una vacanza sulle due ruote

È noto che chi scopre il piacere di muoversi in bicicletta per una gita o una vacanza, è portato a scegliere questo mezzo anche al rientro a casa: il cicloturismo, in questo senso, facilita un circuito virtuoso e contribuisce così a cambiare le città per renderle più vivibili e sane attraverso la mobilità ciclistica. “Molte persone, nell’ultimo anno, hanno scoperto la bicicletta quale mezzo di trasporto sicuro negli spostamenti quotidiani e sono oggi pronte a trascorrere le vacanze sulle due ruote, incoraggiati anche dalla crescente popolarità delle biciclette elettriche a pedalata assistita che allargano la platea dei cicloturisti – rileva Alessandro Tursi, presidente di FIAB – Le Giornate Nazionali del Cicloturismo saranno un momento di festa, ma anche l’occasione per mettere nuovamente in luce quanto ci sia ancora da fare per agevolare questa tipologia di vacanza. Mi riferisco, ad esempio, alla necessità di normalizzare e rendere flessibile l’intermodalità, ovvero la possibilità di accedere ai treni e agli altri mezzi di trasporto pubblico locale con la propria bici al seguito. Non meno importante è la messa in sicurezza, attraverso una specifica regolamentazione, delle strade cicloturistiche, dove sia definita la precedenza per chi si muove sulle due ruote”.

cicloturismo
@FIAB

Il cicloturismo: un mercato in espansione

“Il cicloturismo è un mercato in continua espansione che muove già centinaia di milioni di euro in Italia anche se molti dei Tour Operator della nostra rete hanno lavorato fino a oggi quasi esclusivamente con gli stranieri – spiega Monica Price, presidente di ActiveItaly – La crisi del Covid ci ha portato a guardare con più attenzione al mercato interno che è pronto e desideroso di scoprire questa nuova modalità di turismo che, al contrario di quanto si possa pensare, è davvero adatto a tutti: famiglie con bambini, senior, giovani, adulti. Ci sono prodotti per ogni target, con escursioni e pacchetti che possono essere di mezza giornata, di una giornata intera o di più giorni, e con distanze totali che variano da pochi km a centinaia di Km. Il cicloturismo è una risposta concreta all’overtourism, perché valorizza le aree interne, i piccoli borghi e si sviluppa soprattutto in bassa stagione. È inoltre un turismo a emissioni zero, che crea delle connessioni reali tra i viaggiatori e le comunità locali”.

cicloturismo
@ FIAB

Le iniziative: dalle oasi protette al pic nic in riva al mare

Ecco alcune iniziative delle Giornate Nazionali del Cicloturismo: pedalata attraverso il parco delle Groane, un’area naturale protetta della Lombardia che, oltre ad ospitare una ricca fauna e flora, presenta elementi di interesse geologico e contiene numerosi siti di valore storico-artistico e di archeologia industriale. A fine pedalata sarà organizzata una grigliata aperta a tutti gli iscritti al tour in bici. Picnic all’aperto fronte mare per la ciclo pedalata al Lido di Venezia. Il tour si dipana tra gli eleganti edifici in stile “Liberty” dell’isola per poi proseguire lungo la laguna e raggiungere lo storico borgo di Malamocco, terminando al faro degli Alberoni per il picnic circondati dal mare.

La pista ciclabile al Lido di Venezia

Biciclettata tra i sapori

Cicloturismo e prodotti tipici per il tour “Merenda in cascina” in programma a Gorgonzola, nel milanese, dove, a fine pedalata, è prevista una sosta in cascina con spuntino a base di prodotti locali con possibilità di acquisto.
In Piemonte, si potrà andare alla scoperta dei sapori dei prodotti tipici della zona di Cortona grazie alla sosta al mercato biologico di Volpedo, dove chi lo vorrà potrà acquistare gli ingredienti per il pranzo al sacco.
Lenticchia in sella” è il titolo del tour emiliano organizzato in zona Faenza con pranzo in agriturismo a base di prodotti bio&vegan (dall’orto in tavola) e visita all’azienda agricola.

In sella tra l’arte e le stelle

Sempre in Piemonte, a Lanzo, dopo una bella pedalata un bagno rinfrescante all’ombra del famoso Ponte del Diavolo e, perché no, due burrosi torcetti, tipico dolce locale. Nella Versilia toscana si potrà percorrere un tratto della Via Francigena tra Pietrasanta e Camaiore, mentre in Abruzzo, a Teramo, sosta all’osservatorio Astronomico Arrakis di Adriano Lolli, che, meteo permettendo, farà partecipi i cicloturisti dell’osservazione solare e di alcuni suoi esperimenti sullo spettro della luce. Anche in questa sede verrà offerto ai partecipanti uno spuntino.
La FIAB di Mestre (Ve) propone una pedalata lungo la ciclabile del Sile con visita al Parco dello Storga e al Museo Etnografico sorto per la tutela e la valorizzazione della cultura popolare locale. In Brianza, la bici incontra l’arte moderna con la ciclo-escursione al Rossini Art Site di Briosco, un museo en plein air di oniriche installazioni.

Lungo la ciclabile di Caposile @ Marina Zanchi
Lungo la ciclabile di Caposile @ Marina Zanchi

Cicloturismo tra borghi e roseti

Nel bellunese, in Veneto, si andrà alla scoperta del Cantiere del Baco, l‘allevamento di bachi da seta gestito dalla cooperativa sociale Onlus Cantiere della Provvidenza. Nel corso della giornata si visiterà la mostra sulla gelsibachicoltura bellunese assieme agli ambienti di villa Zuppani. Cicloescursione treno e bici di 75 chilometri e 1400 mt. dislivello positivo in Liguria, a Taglierto, ma anche in questo caso non c’è il rischio di bruciare qualche chilo di troppo visto che, oltre alla visita dei celebri roseti, è prevista la sosta ai centri di produzione di memorabili sciroppi e marmellate. La giornata si chiuderà a Sassello, il borgo dei celebri amaretti, per un ulteriore sosta calorica. Calendario completo delle iniziative (in continuo aggiornamento) sul sito www.andiamoinbici.it di FIAB.

Claudia Meschini

Leggi anche: https://www.metropolitano.it/cicloturismo-veneto/

Leggi anche: https://www.metropolitano.it/cicloturismo-citta-metropolitana-di-venezia/

Leggi anche:https://www.metropolitano.it/giornata-mondiale-della-bicicletta-percorsi-ciclabili/

Leggi anche: https://www.metropolitano.it/piste-ciclabili-citta-metropolitana-di-venezia/

Leggi anche: https://www.metropolitano.it/venezia-tra-terra-e-acqua-in-barca-e-in-bicicletta/

Leggi anche: https://www.metropolitano.it/litalia-in-bicicletta-ciclabili/

Leggi anche: https://www.metropolitano.it/ciclabili-mappa-percorsi-veneti/

Leggi anche: https://www.metropolitano.it/ciclabili-mappa-percorsi-veneti/

Leggi anche: https://www.metropolitano.it/ciclabile-a-sbalzo-cavallino-treporti-veneto/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.