Veneto zona gialla: cosa si può fare nel weekend

Virtual Tour Musei Civici - Venezia
Nella foto in alto: White Zig Zags, opera realizzata da Vasilij Kandinskij negli anni in cui il pittore insegnava alla scuola del Bauhaus – Ca’ Pesaro progetto Google Arts

Abbiamo dovuto rinunciare alle serate con gli amici, al cinema e al teatro.
Non possiamo andare fisicamente a visitare una mostra, né frequentare nei weekend i centri storici.
Siamo in “area gialla” e, per quanto sia meglio che trovarsi in altri livelli di emergenza, con qualche limitazione dobbiamo imparare a convivere. Senza annoiarci troppo.
Moltissime istituzioni si sono infatti organizzate e continuano a intrattenere il pubblico attraverso i loro canali social.
Non avete idea di quante cose si possono fare per trascorrere i nostri weekend a casa in tutta serenità e… sicurezza.

Il teatro a casa vostra

E’ dedicata ai bambini l’iniziativa di Alcuni Teatro Sant’Anna e Gruppo Alcuni che tutte le domeniche, fino al 13 dicembre, propone in diretta streming spettacoli teatrali creati ad hoc. La formula prevede anche giochi a quiz (con premi a sopresa per chi indovina) cui i bambini potranno rispondere direttamente da casa.
Sedetevi sul divano, collegatevi alla pagina Facebook del Teatro Sant’Anna https://www.facebook.com/AlcuniTeatro/ , preparate i popcorn e godetevi lo spettacolo insieme ai vostri bambini.

programma teatro Alcuni treviso
programma teatro Alcuni treviso

Ma il teatro si può anche “ascoltare”. Come? Grazie a RadioVenetoDramma, il progetto di Arteven che mette in “audio” i racconti e le pièce di grandi autori veneti, tra cui Dino Buzzati e Mario Rigoni Stern.
https://www.facebook.com/watch/arteven/663988871145355/

radio veneto dramma Arteven
radio veneto dramma Arteven

E’ il momento di cucinare

Ristoranti, pizzerie e pub chiusi alle 18? Niente paura, torniamo a cucinare.
Riapriamo i libri di ricette della nonna, sperimentiamone di nuove o continuiamo a puntare sui nostri cavalli di battaglia, quelli da voto 10 e lode.
Baccalà alla vicentina, sarde in saor, pasta e fagioli, risotto al radicchio, lesso con la pearà, tiramisu… L’importante è acquistare prodotti genuini del nostro territorio, così contribuiremo anche a sostenere l’economia locale. Sapete che una delle prime foodblogger è stata la veneziana Anna Maria Pellegrino, attuale presidente dell’Associazione Italiana Food Blogger?
Nel suo sito La Cucina di QB (http://www.lacucinadiqb.com) troverete un sacco di ispirazioni. E a proposito di tiramisu, il 29 novembre la sfida è aperta per chiunque voglia mettersi alla prova e sfidarsi fino all’ultimo savoiardo per la Tiramisu Global Marathon.

Hygge, la chiave della felicità

E’ possibile affrontare questo periodo serenamente?
Ci si può provare. Magari potremmo provare con la filosofia Hygge, lo stile di vita degli abitanti della Danimarca, uno dei popoli, si dice, più felici al mondo.
Non esiste una traduzione precisa di “hygge”, ma il termine significa più o meno “godersi il bello della vita insieme alle persone care, nel contesto familiare”. E mai come adesso dovremmo farlo… Potrebbe essere un tè da sorseggiare sul divano ascoltando la nostra musica preferita, giocare insieme ai nostri bambini, leggere un libro di viaggi e programmare le prossime vacanze, fare un po’ di yoga, seguire i tantissimi tutorial on line per cominciare a pensare agli addobbi natalizi fai-da-te. Non è mai troppo tardi per essere felici.

Musei e musica in streaming

La cultura non si è mai fermata davanti alla pandemia. Anzi. Molte istituzioni si sono attivate per portare la bellezza a casa nostra grazie alla Rete.
Così sta facendo la Peggy Guggenheim di Venezia con il progetto RELOADED che mette a disposizione nei canali social brevi Video Talk dedicati ai suoi capolavori, tutorial per i bambini, curiosità e aneddoti sulle opere del museo.
https://www.guggenheim-venice.it/it/visita/la-collezione-da-casa/
I Musei Civici di Venezia, invece, fanno scoprire le loro sedi, i percorsi e le collezioni con Google Art Project.
Si tratta di una piattaforma online attraverso la quale potrete accedere a immagini ad alta risoluzione di alcune importantissime opere d’arte e visitare gli interni di Palazzi e Musei attraverso Street View.
https://www.visitmuve.it/it/virtual-tour/

Sala Reale_Museo Correr, Venezia
Sala Reale_Museo Correr, Venezia

Infine la grande musica del Teatro La Fenice di Venezia che per il mese di novembre propone cinque concerti in live streaming diffondendo la musica direttamente dai palcoscenici dei teatri veneziani tramite trasmissioni web in diretta. Gran finale il 27 novembre con il Maestro Myung-Whun Chung che dirigerà la Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven in diretta streaming
https://www.teatrolafenice.it/la-fenice-online/

Orchestra della Fenice, concerto di Capodanno 2019
Orchestra della Fenice, concerto di Capodanno 2019

#Libridate, l’iniziativa per adulti e bambini

In questo periodo “giallo” anche libri, film e cd musicali possono arrivare direttamente nelle nostre case grazie all’iniziativa del Comune #Libridate, la pronta risposta del Comune al DPCM del 3 novembre che ha chiuso tutte le biblioteche. L’iniziativa porta direttamente a casa vostra, e gratis, i libri richiesti in prestito.
Il servizio è attivo in centro storico e terraferma e per sapere come funziona basta leggere il nostro precedente articolo https://www.metropolitano.it/libridate-consegna-a-domicilio/

Zona gialla: passeggiate, sì ma con cautela

Per le nostre uscite dei fine settimana dobbiamo sempre evitare i luoghi affollati.
Finchè rimarremo in “zona gialla” possiamo ancora muoverci senza problemi oltre i confini comunali per cui potremmo approfittare e scegliere mete insolite e alternative.
Come il Parco Letterario Francesco Petrarca http://www.parcopetrarca.com/ , tra i Colli Euganei, e il giro dei Sacrari Grande Guerra, un giro ad anello che può partire dal Tempio Votivo del Lido di Venezia e arrivare a Cortina d’Ampezzo. https://www.culturaveneto.it/it/percorsi/sacrari-della-grande-guerra-nel-veneto

 

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

1 commento su “Veneto zona gialla: cosa si può fare nel weekend”

  1. Daniela Carraro

    Queste iniziative sono molto interessanti perché portano la cultura a casa e forse la fa avvicinare ad un pubblico più vasto e giovane. Grazie agli organizzatori. Daniela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: