Nuovi mondi +

 Samantha Cristoforetti nella Stazione Spaziale Internazionale

 Samantha Cristoforetti nella Stazione Spaziale Internazionale

Iniziata ufficialmente nello spazio la “missione Minerva” della “Crew-4”

“La navicella spaziale Freedom, con a bordo l’astronauta dell’ESA Samantha Cristoforetti e i suoi colleghi della NASA Kjell Lindgren, Robert Hines e Jessica Watkins è attraccata alla Stazione Spaziale Internazionale alle 01:37 CEST di giovedì 28 aprile”.
Con queste parole, in inglese, inserite in un comunicato pubblicato sul suo sito internet, l’Agenzia Spaziale Europea ha ufficialmente confermato l’esito positivo della spedizione, con l’avvenuto attracco alla ISS, e il conseguente via della missione spaziale “Minerva”.
Si tratta della seconda permanenza dell’astronauta italiana nella Stazione, dopo quella del 2014, durata più di 199 giorni.
Samantha Cristoforetti è l’unica rappresentante dell’ESA all’interno della “Crew-4”, il gruppo di astronauti lanciato dal launchpad 39A del Kennedy Space Center della NASA, in Florida, alle 9:52 (ora europea) di mercoledì 27 aprile. Ad accogliere a bordo della Stazione Spaziale l’equipaggio appena partito dalla Terra, gli attuali 7 membri dell’equipaggio della ISS, tra cui il tedesco Matthias Maurer.
“È per me un grande piacere vedere l’incontro in orbita di due astronauti europei altamente capaci”, ha commentato il direttore generale dell’ESA, Josef Aschbacher.

stazione spaziale

 

Maurer, componente della Crew-3, a breve dovrebbe però tornare sul nostro pianeta.
Per la Crew-4, l’attracco al nodo Harmony della Iss ha concluso un viaggio di 15 ore e 45 minuti.
La loro permanenza nella Stazione durerà invece fino a metà settembre: 5 mesi durante i quali saranno svolti numerosi esperimenti scientifici, tra cui 6 progettati dall’Agenzia Spaziale Italiana.
Dopo aver svolto il ruolo di “Mission Specialist” durante il volo orbitale, Samantha Cristoforetti assumerà ora fino al termine della missione il ruolo di USOS Lead, ovvero di responsabile delle operazioni all’interno del segmento orbitale statunitense della Stazione Spaziale Internazionale, che include i moduli e i componenti statunitensi, europei, giapponesi e canadesi della Iss. “In qualità di pilota spaziale esperto – ha spiegato Aschbacher – Samantha continuerà a rappresentare l’Europa e a supportare gli esperimenti europei a bordo della Stazione Spaziale durante la sua missione Minerva. Sono questi esperimenti che aiuteranno l’innovazione europea sulla Terra mentre cerchiamo di costruire la nostra industria, preservare il nostro ambiente ed esplorare ancora più lontano nello spazio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Leggi anche: