Musica +

Addio Raffaella, icona dello spettacolo italiano

Addio Raffaella, icona dello spettacolo italiano

Raffaella Carrà lascia il suo amatissimo pubblico e i suoi cari con il suo stile di sempre, quella semplicità che l’ha fatta amare da tutte le generazioni in Italia e nel mondo.
Ha disposto che ad accompagnarla nel suo ultimo viaggio sia una semplice bara di legno grezzo e un’urna per contenere le sue ceneri.
A 78 anni la showgirl, cantante, ballerina, conduttrice e attrice, è mancata dopo una malattia che aveva tenuto privata, senza far mai trapelare la sofferenza che le provocava.
Raffaella Maria Roberta Pelloni, come in realtà si chiamava, era nata a Bologna il 18 giugno 1943 ed è morta oggi, 5 luglio, alle 16.20.
A darne l’annuncio, il regista e coreografo Sergio Iapino, suo ex compagno di vita con il quale ha portato avanti anche un lungo sodalizio artistico.
“Raffaella ci ha lasciati – ha comunicato affranto -È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre”.
La “Raffaella nazionale”, come era soprannominata anche dopo che ci è stata contesa dalla Spagna, dove ha incontrato, sia pur non più giovanissima, un incredibile successo, come dichiarato da lei stessa durante una puntata di Domenica In a Pippo Baudo, ha conquistato nella sua carriera 22 dischi tra platino e oro. 
Il successo televisivo è arrivato per lei già negli anni Settanta, con l’esordio nello spettacolo Io, Agata e tu. Poi sono seguiti Canzonissima, la cui sigla d’apertura, “Ma che musica Maestro!” le fece scalare le classifiche vendendo 200 mila copie. Gli anni Ottanta, tra le mille altre soddisfazioni, le portarono il grandissimo successo di “Fantastico 3” e il palco di Sanremo, dove si esibì come ospite.
Gli anni Ottanta furono esplosivi con il suo ingresso in Rai: Pronto Raffaella? , il suo binomio con Scavolini, che fece di entrambe “La più amata dagli italiani“, la trasmissione “Buonasera Raffaela“, poi “Domenica In“, Raffaella Carrà Show per Fininvest. Negli anni Novanta ancora successi, tra cui “Carramba! Che sorpresa”. Solo per citare alcune delle sue famosissime trasmissioni.
Raffaella, infatti, non si è mai fermata, sorprendendo fino all’ultimo per la sua inalterata energia, la sua bellezza,  il suo fisico sempre agile e atletico, la sua sonora risata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.