Design +

NON SOLO PIASTRELLE

NON SOLO PIASTRELLE


La piastrella oggi è da considerarsi un vero e proprio elemento d’arredo. L’evoluzione del mercato e i trend del momento raccontati da Alessandro Carpenedo, responsabile marketing di Linea Ceramica, azienda leader del territorio
Le case del nostro territorio sono cambiate molto negli ultimi anni. I gusti si evolvono infatti sempre più velocemente in tema di arredi, colori, piastrelle e sanitari. A guidare tali cambiamenti è anche l’offerta del mercato: se fino a qualche anno fa la scelta era ristretta, oggi invece ci si può perdere di fronte ad una affascinante infinità di prodotti, materiali e colori.
«Il mercato è cambiato dal giorno alla notte negli ultimi anni e alla gente piace sempre più personalizzare la propria casa». Spiega Alessandro Carpenedo responsabile marketing di Linea Ceramica, azienda leader del territorio metropolitano nella vendita di piastrelle, pavimenti in legno, sanitari e arredo bagno, con sede principale a Zelarino (Venezia) e filiale a Legnaro (Padova). Fondata esattamente 30 anni fa da Fabio Carpenedo e Ilario Aiolo, oggi l’attività è gestita dalla seconda generazione ovvero dai figli dei due soci originari Alessandro Carpenedo, Francesca Carpenedo e Francesco Aiolo, più Piero Orlando.
«In ambito di piastrelle e bagni la tendenza del momento è di ricorrere a prodotti in grado di rendere tutto molto più moderno, tecnologico e minimalista – continua Alessandro Carpenedo – la piastrella oggi è anche utilizzata come elemento d’arredo per caratterizzare le pareti in modo unico e a questo concorre il fatto che rispetto a qualche anno fa si trova effettivamente sul mercato un’infinita gamma di prodotti e colori».
Quali sono i trend del momento? «Oggi va di moda il minimalismo ma con forte richiamo alla pietra naturale: si punta molto su materiali ricercati e moderni come la Pietra di Barge e la Pietra Piasentina. A livello di colori è molto richiesto il grigio in tutte le tonalità. Se pensiamo al bagno, nel nostro territorio vanno di moda i bagni “tecnici” prediligendo i formati di piastrelle 60X60, 30X60 e 15X60. No alla vasca da bagno a favore di piatti doccia molto grandi e particolari, dotati di soffioni e colonne multigetto di vari tipi. Chi ha spazio e possibilità di spendere qualcosa in più richiede inoltre sempre più spesso spazi benessere e zona wellness dotati di mini saune».
In quale modo la situazione economica globale ha influito su questo segmento di mercato? «L’evoluzione del mercato ha portato ad un calo dei prodotti di base a favore dei prodotti di qualità. Dal 2008 i volumi si sono ridotti ma oggi c’è una cura del particolare e una grande attenzione nei confronti del prodotto. Anche per questo motivo noi per esempio proponiamo quasi esclusivamente prodotti made in Italy».

Nel vostro caso specifico come vi differenziate da realtà che operano nello stesso settore? «Per prima cosa attraverso un’ampia scelta di prodotti considerato che solo in sala mostra abbiamo oltre 1500 tipologie di piastrelle. Ma quello che ci contraddistingue è che oltre ad avere un ruolo di consulenti per il cliente, siamo tra i pochissimi, se non gli unici, a poter fornire un servizio completo: per mezzo del nostro ufficio tecnico seguiamo tutto l’iter, dalla progettazione alla realizzazione, avvalendoci di idraulici, falegnami, elettricisti e posatori qualificati. In questo modo il cliente che richieda questo ulteriore servizio ha un unico interlocutore, che siamo noi, in grado di occuparsi di tutto e di far combaciare ogni esigenza. Questo permette anche di ottimizzazione i tempi: grazie a ciò possiamo garantire la realizzazione di un bagno in soli sette giorni lavorativi e di rispettare al centesimo i preventivi, realizzati solo dopo uno specifico sopralluogo. Inoltre abbiamo una struttura tale da permetterci, nel settore contract, di realizzare catene di negozi, hotel e uffici, come stiamo già facendo per alcuni grossi marchi».
Tradizione e innovazione quanto vi caratterizzano? «Il fatto di essere da trent’anni sul mercato è il nostro principale biglietto da visita. Il segreto del successo dell’azienda, oltre alla passione familiare che ci è stata tramandata, è però la continua ricerca di qualcosa di nuovo e di innovativo. Per citare alcuni esempi vent’anni fa siamo stati i primi nel nostro settore a dotarsi di venditori esterni, i primi a proporre materiali lucidi, levigandoli noi in opera prima che lo facessero le aziende produttrici».
Oggi in cosa vi ritenete all’avanguardia? «I nostri clienti sono tanto i privati e le ditte costruttrici quanto architetti, designer e arredatori. Proprio legato ai professionisti abbiamo pensato di sviluppare Linea Ceramica Pro, che sarà pronto entro la metà del 2012. In pratica all’interno della nostra sede espositiva da 1000 metri quadri verrà creato un concept store dove metteremo a disposizione di architetti, designer e arredatori un ambiente-laboratorio che darà loro la possibilità di elaborare assieme al cliente finale i vari progetti e soprattutto di toccare con mano i materiali per verificare concretamente accostamenti, cormatismi e materiali attraverso il vasto campionario di cui disponiamo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.