Carovita +

Caro energia: gli elettrodomestici “pesanti” e “leggeri” in bolletta

Caro energia: gli elettrodomestici “pesanti” e “leggeri” in bolletta

Tra le pareti domestiche, il frigorifero è il più “energivoro”

Magari non ci facciamo caso, perché non ne possiamo fare a meno e migliorano il nostro quotidiano, ma tra le pareti di casa nostra gli elettrodomestici, e alcuni in particolare, pesano non poco sulle bollette. Basti pensare che, nei primi 8 mesi dell’anno, per la sola elettricità una famiglia-tipo ha speso 776 euro.

Ma quali sono gli irrinunciabili e soprattutto quanto incidono sui costi? Lo rivela un’indagine realizzata da Facile.it, con l’aiuto di mUp Research e Norstat, che ha intervistato un campione rappresentativo degli italiani e ha fatto questo calcolo tenendo in considerazione i consumi indicati sulle etichette e il prezzo applicato nel 2022 sul mercato.

Quanto ci costano gli elettrodomestici

Tra gli indispensabili ai quali gli italiani non potrebbero rinunciare la lavatrice si posiziona sul gradino più alto del podio. Il 62,7% degli intervistati infatti ha risposto di non poterne fare a meno. Per quanto riguarda i consumi, il costo annuo in bolletta è pari a 91 euro per un apparecchio in classe A acquistato nel 2020.

Diversa la situazione per il frigorifero, al secondo posto tra quelli di cui non si può fare a meno con un 61,7% di preferenze. Considerato che rimane in funzione 24 ore al giorno è risultato essere il più “energivoro”. Un frigorifero da 350 litri in classe A con congelatore integrato comprato più di due anni fa costa in bolletta 142 euro l’anno.

Il condizionatore sorvegliato speciale per i consumi, il televisore il più leggero in bolletta

Continuando a leggere le voci in graduatoria, tra i più amati dagli italiani troviamo poi l’aspirapolvere con l’11,5%, la macchinetta per il caffè (9,7%), l’aria condizionata (9,4%) e il forno a microonde per un 7,4% degli interpellati. In ultima posizione il ferro da stiro con una percentuale del 7%. Dal punto di vista dei consumi è il condizionatore quello che fa lievitare maggiormente la bolletta. Secondo le stime di Facile.it può arrivare al costo di 232 euro.

Al posto tra le preferenze si posiziona il televisore, un must per il 40% degli intervistati. Percentuale che arriva al 55% tra gli over 65 e scende al 23% nella fascia di età tra i 18 e 24 anni. In riferimento ai consumi, ipotizzando un uso giornaliero di 4 ore una tv Lcd da 40 pollici costa solo 35 euro l’anno.

Forno e lavastoviglie occupano il 4°e 5° posto in classifica tra gli irrinunciabili con rispettivamente il19% e il 14,6%. Ipotizzando l’uso di ciascuno di essi 1 volta ogni 2 giorni un forno elettrico da 70 litri fa spendere 62 euro, la lavastoviglie 88.

Silvia Bolognini

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Tag:  bollette