Ambiente +

Il FAI omaggia il Panorama in Italia

Il FAI omaggia il Panorama in Italia
Assisi (PG), Basilica di San Francesco vista dal Bosco di San Francesco, Foto Paolo Barcucci © Archivio FAI

Da nord a sud dello stivale, tra rigogliosa natura, splendide ville d’epoca, peculiarità regionali, paesaggi mozzafiato.
C’è solo l’imbarazzo della scelta per l’appuntamento del 12 settembre 2021: Giornata del Panorama.
L’invito a staccare almeno per un po’ dalla frenesia del quotidiano per fermarci ad ammirare il Belpaese lasciando che lo sguardo si perda verso l’infinito, arriva dal FAI, il Fondo Ambiente italiano.

Giornata del Panorama 2021

L’appuntamento con le bellezze italiane è giunto quest’anno all’ottava edizione e coinvolge dieci regioni nelle quali poter scoprire dei veri e propri tesori di arte e natura.
Durante la giornata sono in programma passeggiate e visite guidate che avranno come protagonista indiscusso il patrimonio di cui è ricca l’Italia fatto di mare, monti, laghi, boschi e aree naturalistiche di incomparabile bellezza, suggestivi borghi che fanno capolino tra campi coltivati e rigogliosa natura. Luoghi dei quali è importante raccontare il valore storico, culturale, ambientale. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione sul sito www.giornatadelpanorama.it dove è possibile consultare il programma completo.

Castello di Avio (TN) Foto Martina Vanzo (C) FAI

Alla scoperta dei tesori d’Italia

Il calendario degli appuntamenti offre la possibilità di scoprire 14 paesaggi unici.
In Trentino Alto Adige, a Sabbionara di Avio, in provincia di Trento, si aprono le porte del Castello di Avio con visite guidate dentro e fuori le mura. Dalle sue terrazze e dagli speroni si gode di un incantevole paesaggio. Sarà anche possibile partecipare a due trekking alla scoperta della natura del Monte Baldo e della Strada Romana che conduce all’abitato di Avio.

Castello e Parco di Masino, Caravino TO Foto (C) Franco Bello

Dal Trentino al Piemonte per un tuffo nella rigogliosa natura del Castello di Masino (Caravino, Torino) immerso nel suo parco con alberi monumentali. Oltre a visite con degustazione di vini del territorio sarà possibile conoscere l’anfiteatro morenico più grande d’Europa della Serra d’Ivrea, in cima al quale si trova Villa Flecchia (Magnano, Biella). L’edificio custodisce la Collezione Enrico, raccolta di pitture en plein air di metà Ottocento.
Incastonata tra le Prealpi biellesi a Trivero Valdilana, un vero gioiello è l’Oasi Zegna. Un angolo di paradiso che in occasione della Giornata del Panorama ospiterà diversi eventi tra concerti all’aperto e passeggiate all’interno della vasta area naturalistica a partire dalle 11.00. Un itinerario guidato porterà dal Santuario del San Bernardo sulle tracce dell’eretico Fra Dolcino, citato da Dante nella Divina Commedia.

Oasi Zegna, Trivero Valdilana (BI) (C) Fondazione Zegna

Il Lago di Como è la tappa che offre la Lombardia. L’incantevole specchio d’acqua offre un panorama mozzafiato dall’alto della Torre del Soccorso a Tremezzina (Como) che con la sua massiccia mole quadrangolare in pietra di Moltrasio domina il Lario fin dal XII – XIII secolo, quando venne edificata. Lo sguardo potrà spaziare da Bellagio e Villa del Balbianello ad Argegno, dal borgo di Sala Comacina e Ossuccio fino alle creste dei monti della sponda opposta.

Dal Veneto alla Sardegna, altri itinerari nelle bellezze

In Veneto, protagonista della Giornata del Panorama di domenica 12 settembre è lo splendido e intatto paesaggio dei Colli Euganei. Un contesto naturale nel quale si inserisce Villa dei Vescovi, a Luvignano di Torreglia in provincia di Padova. Un monumento importante nel panorama delle ville venete, raffinato edificio di inizio Cinquecento ispirato ai temi della classicità e gli echi rinascimentali romani.

Villa dei Vescovi, Foto Mauro Ranzani © FAI – Fondo Ambiente Italiano

La Liguria mette in campo per l’occasione due delle sue località più suggestive: L’Abbazia di San Fruttuoso a Camogli (Genova). Qui si potranno scoprire il Parco e l’Area marina protetta di Portofino e il Podere Case Lovara a Levanto (La Spezia), dove è in corso il progetto di recupero del FAI di un mondo agricolo secolare – coltivazioni di ulivi, viti, alberi da frutto e orti, specie botaniche – che rischiava di essere dimenticato.

Abbazia di San Fruttuoso, Camogli (GE) Foto Matteo Girola (C) FAI

Nelle Marche propongono l’Orto sul Colle dell’Infinito a Recanati, dove Leopardi trascorreva le sue ore traendo l’ispirazione per poesie immortali. Oltre il muro dell’antico Convento di Santo Stefano si apre alla vista lo splendido paesaggio dei Monti Sibillini. Un altro tuffo nella natura è il percorso di trekking in Umbria, nel Bosco di San Francesco ad Assisi (Perugia) mentre in Lazio l’appuntamento imperdibile è la visita al Parco Villa Gregoriana di Tivoli (Roma) che custodisce un incredibile patrimonio botanico e si potrà conoscere l’evoluzione dell’area dall’Ottocento ad oggi. Il luogo offre bellissimi panorami in diverse ore del giorno.

Spostandoci in Campania, la Baia di Ieranto a Massa Lubrense (Napoli) offre passeggiate ed escursioni in barca per esplorare l’incantevole Golfo di Napoli con il primo appuntamento alle 6 del mattino con il sorgere del sole.

Saline Conti Vecchi, Assemini CA Foto Valentina Pasolini © FAI

Infine, in Sardegna, si celebra la Giornata del Panorama con un itinerario guidato in trenino alle Saline Conti Vecchi e un trekking lungo l’antico sentiero militare sulle orme dei soldati della Grande Guerra alla Batteria Militare Talmone a Palau (Sassari).

Silvia Bolognini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.