Venice Fashion Week- Nove giorni di tradizioni, artigianato e cultura in Città

venice fashion week 2020

Torna uno degli eventi più amati in Città, la Venice Fashion Week.
Dal 22 al 31 ottobre Venezia si apre a quella che è una sua naturale vocazione: la manifattura del lusso.
La settimana della moda a Venezia sarà all’insegna del made in Venice con i nomi più importanti  del panorama cittadino; nomi che hanno fatto la storia della Città come la tessitura Bevilacqua o il sarto Franco Puppato.

Tessiture bevilacqua

Tendenza, talento e tradizione

Giunta alla sua decima edizione, la manifestazione ideata da Venezia da vivere pone l’attenzione sugli artigiani veneziani e i designer emergenti, sulla moda sostenibile e sul talento.
Nove  giorni di moda declinata in tutte le arti storiche della Città: da quella dei tagliapiera (gli artigiani che lavoravano di scalpello i marmi) a quella delle impiraresse o perlere (le donne che infilavano le perle), da quella dei  cerchieri (forgiatori del ferro che producevano i cerchi per le botti) a quella degli scaleteri (i pasticceri produttori di dolci ”a scale”)

Grandi eccellenze veneziane

L’edizione 2020 celebra tre grandi nomi veneziani della moda: Luciana Boccardi, giornalista tra le più influenti esperte di moda in Italia; Stefano Nicolao, costumista di fama internazionale, stilista di costumi per il cinema e il teatro che racconterà la sua vita professionale tra Cinecittà e Hollywood e sfilerà con degli abiti creati per celebrare Venezia nella suggestiva cornice dell’hotel Ca’ Sagredo.

Il costumista Stefano Nicolao in Piazza San Marco in occasione del Volo dell’Angelo

Franco Puppato, storico nome dell’alta sartoria veneziana, recente vincitore del premio Arbiter (paragonabile a un Premio Oscar per il cinema) che, attraverso una sfilata con le sue creazioni ospitata dall’hotel Danieli, porterà il pubblico in viaggio attraverso la sua sartoria.
«Nonostante tutto Venezia c’è. La città sta vivendo il periodo della pandemia in modo resiliente – ha dichiarato  l’assessore alla promozione del territorio Paola Mar – Questa edizione della Venice Fashion Week ne è la dimostrazione. Vogliamo continuare a produrre cultura e farlo in sinergia».

La moda è un veicolo molto importante per dialogare con il mondo: con la scelta di abbracciare la moda sostenibile, la Settimana della Moda di Venezia, vuole  diventare un veicolo per promuovere il patrimonio creativo, artigianale e produttivo della città, a livello internazionale creando partnership con le istituzioni del territorio e dando tutto l’appoggio possibile ai designer emergenti.

Venice Fashion Week

Gli appuntamenti nel dettaglio

Il calendario è ricco di eventi che si svolgeranno in presenza e via web, tutto secondo il rigoroso rispetto delle norme antiCovid.

Dal 23 al 25 ottobre porte aperte di botteghe e atelier per permettere visite su prenotazione; saranno accessibili location inedite e giardini privati sconosciuti. Alcuni alberghi più noti della città apriranno al pubblico luoghi solitamente non visitabili.

Venerdì 23 ottobre, nelle magnifiche sale dell’Hotel Danieli, dalle ore ore 19 la designer di Burano Martina Vidal presenta la collezione che si ispira alle onde del mare, in merletto di Burano e realizzata in collaborazione con un’altra designer,  Michela Gaiofatto

Sabato 24 ottobre, dalle 10 alle 16, il trabaccolo “Il Nuovo Trionfo”, il veliero storico attraccato in punta della Dogana, accoglierà a bordo i visitatori per scoprire i segreti del suo restauro frutto di un progetto cittadino di recupero. Lo stesso giorno, al Corte di Gabriela Boutique Hotel, sempre alle ore 19, Norma Marzà presenta Teo d’Amar, una collezione di teli e accessori per il mare sostenibili.

Mercoledì 28 ottobre alle 16.30 Franco Puppato, sarto veneziano che ha vestito dive e regnanti, all’hotel Danieli racconterà la sua vita nella moda presentando alcuni abiti. Si potranno ammirare le sue creazioni accompagnate dal racconto che lo stesso Puppato farà delle tappe principali della propria carriera.

Giovedì 29 ottobre a Ca’ Sagredo il maestro Stefano Nicolao, creatore di costumi storici per il teatro e il cinema, sfilerà con le sue creazioni.

Venerdì 30 ottobre al The St. Regis Venice, alle ore 18:30 Tiziano Guardini presenta la limited edition creata in collaborazione con un marchio storico veneziano, la Tessitura Luigi Bevilacqua. Il progetto è stato  creato con il Tavolo Veneto della Moda e Venice Fashion Week per porre i riflettori sull’eccellenza dell’artigianato di Venezia e della manifattura Made in Veneto

Sabato 31 ottobre durante la serata conclusiva parteciperanno Arrigo Cipriani e la giornalista Luciana Boccardi che presenterà il suo ultimo libro: “Burlesque – Dizionario surreale”, edizioni La Musa Talia, introdotto proprio da Cipriani.“

Sarà possibile partecipare agli eventi via web ma anche, compatibilmente con la normativa antiCovid, in presenza prenotandosi alla mail hello@veneziadavivere.com

Tutte le info sulla manifestazione sono disponibili sul sito https://www.venicefashionweek.com/it/venice-fashion-week-winter-edition/

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: