Coronavirus Venezia: a ogni famiglia 4 mascherine dal Comune

mascherine

Gratuite, le mascherine ad alto filtraggio saranno consegnate dai volontari

La consegna è iniziata stamattina.
Centinaia di volontari appartenenti a varie associazioni, agli scout, alle società sportive e ovviamente alla Protezione Civile, si stanno recando nelle case di tutti gli abitanti del comune di Venezia per consegnare 600 mila mascherine.

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro controlla le confezioni di mascherine prima della consegna

Acquistate dall’amministrazione, che ha investito 241.893 euro, raggiungeranno a confezioni di 4 ognuno dei 150 mila nuclei familiari della città d’acqua e della terraferma.

La confezione di mascherine che arriverà nelle case

 

Le operazioni di consegna, che si protrarranno fino a giovedì, sono state precedute da un avviso registrato del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro ai numeri di telefono fisso delle abitazioni.

La telefonata del sindaco e le raccomandazioni

Lo scopo, soprattutto per le persone anziane, anche quello di dare delle precise indicazioni e raccomandazioni.
Non fate entrare in casa nessuno -è stato detto a tutti coloro che hanno risposto alla telefonata – Le mascherine sono gratuite e saranno consegnate davanti alle abitazioni da personale con tesserino di riconoscimento con il simbolo del comune”.

Dispositivi certificati

Le mascherine sono delle Kn95, mascherine chirurgiche ad alto filtraggio.
Certificate secondo la direttiva CE n.43 del 1992, sono confezionate in pacchetti di 4 e personalizzate con il logo del comune.
Sono state acquistate in Cina il mese scorso al costo di 40 centesimi l’una trasporto compreso e ora saranno distribuite nelle 43 macrozone in cui è stato suddiviso, per l’organizzazione, l’intero comune di Venezia.
Atterrate a Malpensa, sono state subito prese in consegna da sette mezzi della Protezione Civile di Venezia accompagnata dall’assessore all’Urbanistica Massimiliano De Martin, che ha seguito fino all’arrivo in città l’iter del carico per il timore che fosse bloccato altrove.

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro (a dx) e l’assessore all’Urbanistica Massimiliano De Martin (a sx)

“Questa operazione è nata a fine marzo, quando abbiamo capito che l’uso delle mascherine si sarebbe protratto ancora per molto tempo – ha spiegato il sindaco Luigi Brugnaro – Non c’era, e non c’è tuttora l’obbligatorietà da parte nostra di provvedere alla consegna dei dispositivi, ma è prevalso il buon senso e con lungimiranza abbiamo pensato che sarebbe stato utile mettere in piedi questa operazione.

Tanti volontari per la consegna

Consegneremo le mascherine a tutti gli abitanti del Comune e questo sarà possibile solo grazie alla grande partecipazione di tutte le associazioni di volontariato, società sportive, aziende di trasporto e quanti hanno deciso di sostenere il Comune e la Protezione Civile per la distribuzione dei dispositivi. Questa è la dimostrazione che la città è unita ed in continuo movimento”.

I volontari sono forniti di apposito badge di riconoscimento e dotati di guanti e dispositivi di protezione  forniti dall’amministrazione.
“Suoneranno ai campanelli e lasceranno il pacchettino sulla cassetta della posta o sulla soglia – ha precisato il sindaco Brugnaro- tenendosi a debita distanza, senza entrare in casa, nel rispetto della norma”.

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

3 commenti su “Coronavirus Venezia: a ogni famiglia 4 mascherine dal Comune”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: