Ambiente +

Neve a acqua alta. A Venezia rientra in funzione il MOSE

Neve a acqua alta. A Venezia rientra in funzione il MOSE
Venezia acqua alta, gondole, Neve, Tramonto

Acqua alta e neve.
Le previsioni su domani (2 dicembre ndr) aprono per Venezia uno squarcio d’inverno che, con il gelo, riporta la città allo stato d’allerta.
Le previsioni del centro maree sono state confermate: è atteso per mercoledì mattina, alle 10.45, un picco di marea di 125-130 cm.
Il Mose sarà messo in funzione. Sarà sollevato in tutte le bocche di porto.
Ma non sarà solo l’acqua alta la novità della giornata.

Fase di preallarme neve scattata

Secondo quanto reso noto dalla Protezione civile del Comune di Venezia, potremmo svegliarci in una città imbiancata dalla neve.
La fase di preallarme per possibili nevicate a partire dalle 0.00 alle 12 di domani è già scattata. Così come il piano di sicurezza per la viabilità.

Consigli utili

Al fine di garantire la sicurezza pubblica, il comune di Venezia invita anche a prendere visione del piano d’informazione “Ocio che nevega” , dove sono indicati “alcuni consigli utili sui comportamenti da tenere per evitare rischi e disagi per la neve e il gelo”.
Se il buon giorno si vede dal mattino, allargando le previsioni meteo all’intera settimana, le cose non andranno meglio. Non risultano al momento previste altre nevicate ma tra venerdì notte e sabato è possibile che ci si trovi di fronte a un’altra marea eccezionale, per condizioni meteo più importante di quella di domani.

Un martedì tra acqua alta e neve

L’evento non è raro ma è capitato poche volte, a Venezia, di vivere acqua alta e neve in contemporanea.
Questo succederà perché “c’è una circolazione che si sta formando sul mar Ligure con una caduta di aria fredda dal nord -spiega il Il responsabile del Centro di Previsione Maree di Venezia Alvise Papa -. Nel contempo, sale dal basso Adriatico un’aria umida di scirocco che, scontrandosi con quella fredda proveniente dal Carso, porterà a una precipitazione probabilmente nevosa”.

Allerta per il fine settimana

E sabato? Ci si ritroverà a replicare con questa abbinata meteo?
“Potrebbe esserci un’altra perturbazione a partire da venerdì pomeriggio -anticipa Papa- Si sta formando ora tra Scozia e Islanda ed è una perturbazione ampia, che farà sentire i suoi effetti su tutto l’Adriatico. Il picco di marea ci sarà verso le due di notte di venerdì“.

Quale sarà il livello è ancora presto per dirlo. Quel che si sa è che, se il fenomeno mareale e meteo di domani coinvolgerà soprattutto Chioggia, quello tra venerdì e sabato riguarderà in modo particolare Venezia e, ancora una volta, Pellestrina.

Un commento su “Neve a acqua alta. A Venezia rientra in funzione il MOSE

  1. Buona informazione e spettacolare la grafica.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.