Politica +

Quirinale: potrebbe aprirsi uno scenario per il Mattarella bis?

Quirinale: potrebbe aprirsi uno scenario per il Mattarella bis?

E’ in corso la settima votazione del presidente della repubblica.
Dopo una nottata di interlocuzioni e una prima mattinata di incontri, sembra tuttavia che alla fine si andrà ancora una volta alla fumata nera.
I Grandi Elettori sono stati convocati alle 9.30 per la nuova tornata ma, secondo quanto è stato dichiarato, Forza Italia, che dopo lo “sgarro Casellati” procederà autonomamente rispetto alla coalizione di centrodestra, si asterrà.
Ugualmente la Lega e il M5S. Italia Viva, invece, voterà scheda bianca.
Come è diventata prassi da ieri, ci saranno due votazioni nell’arco della giornata. L’ottava è già stata fissata per le 16.30.
Stamani, arrivando alla Camera, Matteo Salvini ha anticipato che un nome potrebbe finalmente poter trovare condivisione anche tra Pd, M5 e Italia Viva.
Forza Italia, i partiti di centro e Iv sarebbero però più orientati sulla figura dell’ex presidente della Camera Pier Ferdinando Casini, che non sembra però una scelta condivisa dal M5S.
“Il mio nome – ha risposto il diretto interessato all’Ansa – può essere sul tavolo solo se rappresenta un momento di unità e di convergenza. L’Italia viene prima delle nostre ambizioni personali”.
Fino alla seconda chiama dei senatori, la maggioranza che sostiene il governo Draghi si è astenuta o non ha risposto alla chiama.
Nella sesta chiama del pomeriggio del 28 gennaio era accaduta la stessa cosa, arrivando a far contare 445 astenuti, 106 schede bianche e 336 voti per Sergio Mattarella.
Un “modo per contarsi all’interno”, hanno commentato alcuni. Secondo altri analisti, invece, non è da escludere nemmeno un Mattarella bis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.