Si riparte. Per fine 2021 San Giuliano cambierà volto

Veduta aerea di San Giuliano con inserimento virtuale dei nuovi interventi

Il completamento delle strutture per ospitare i grandi eventi nell’area del Tamburello entro un paio di mesi.
Il riordino complessivo della Punta affacciata sulla Laguna entro fine 2021.
Riprendono i lavori nell’area di San Giuliano per completare l’intervento di ridisegno di uno dei principali punti di snodo tra la città d’acqua e quella di terra, frontline verde della terraferma veneziana affacciata sulla Laguna.

L’area-eventi

I lavori di completamento nella zona del Tamburello si erano fermati dopo il ritrovamento di amianto nella terra rimossa nel cantiere, seguito dall’emergere della mancanza di alcuni permessi paesaggistici. Il contratto di appalto, da 1,3 milioni, è stato ora ridefinito, con una delle due aziende aggiudicatarie.
Così, non appena arriveranno gli esiti delle analisi dei 30 cassoni di terra da smaltire, attesi a giorni, i lavori potranno ripartire.
Serviranno poi due mesi per ultimare le opere di allestimento delle strutture per i grandi eventi.

Area parco san Giuliano Mestre
Area parco san Giuliano Mestre

In questo primo lotto rientrano il completamento degli scavi per consentire la posa dei sottoservizi, la realizzazione delle piazzole su cui collocare i servizi igienici in occasione degli eventi, effettuare la gettata per la pavimentazione del ponte del Tamburello, che collegherà l’area al resto della viabilità del Parco, e installare le barriere mobili trasparenti che verranno utilizzate per impedire l’accesso agli eventi agli spettatori sprovvisti di biglietto.

La Punta: il polo nautico e il parco con affaccio sull’acqua

Per la realizzazione del Polo Nautico che rivoluzionerà la Punta di San Giuliano ci vorrà invece circa un anno.
Nei giorni scorsi si è comunque compiuto un passo avanti, con l’aggiudicazione dei lavori per complessivi 7,7 milioni di euro.
La ditta Setten è in attesa delle necessarie autorizzazioni, che dovrebbero arrivare comunque in tempo utile per aprire il cantiere a gennaio.
Nel frattempo, si stanno spostando le barche a terra nella zona del Seno della Sepa, per completare la pulizia dei terreni.

Rendering del nuovo Polo nautico di San Giuliano

Dall’avvio dei lavori serviranno circa 12 mesi per completare le opere. Gli interventi previsti partiranno con la demolizione degli attuali capannoni, sistemando poi le aree esterne. Qui sarà realizzato un nuovo corpo di fabbrica con 5 nuovi capannoni sviluppati su due livelli, destinati a ospitare la sede delle associazioni sportive attive nell’area.
Sul fronte degli immobili, saranno anche sistemati i tetti dell’edificio “Ex Dogana” e di quello che ospitava la vecchia colonia elioterapica.
A Punta San Giuliano, che offrirà agli utenti del vicino parco un affaccio sull’acqua, saranno inoltre realizzati 2 nuovi parcheggi.
Uno sarà aperto al pubblico, l’altro dedicato specificamente alle associazioni sportive. Il Polo Nautico metterà a disposizione anche più di 360 posti barca all’aperto.

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: