A Forte Marghera in barca, su canali puliti e navigabili

Forte Marghera

E’ diventato uno dei luoghi d’incontro più importanti di Mestre.
Vi si danno appuntamento intere generazioni, trovando ciascuna il proprio spazio, intrattenimenti e occasioni di divertimento diverse.
Arrivano con le automobili da tutta la Città metropolitana, in bicicletta seguendo la nuova ciclabile e con le imbarcazioni da Venezia.
Presto il percorso navigabile diventerà più agevole e adatto anche alle barche a remi.
Tutti i canali perimetrali del Forte, infatti, saranno interessati da fine anno da interventi di pulizia. In contemporanea sarà scavato il bacino ovale posto a sud e sarà rimesso a nuovo il pontile della darsena ellittica.

Progetto di pulizia dei canali perimetrali di Forte Marghera
Progetto di pulizia dei canali perimetrali di Forte Marghera

Il progetto definitivo è stato approvato. Per il miglioramento dell’accessibilità di Forte Marghera attraverso le vie d’acqua l’amministrazione investirà 850 mila euro. I lavori riguardano anche la messa in sicurezza dell’area sul Canal Salso, a ridosso del museo militare.

“Forte Marghera ha visto in questi ultimi anni un grande impegno da parte del sindaco e di tutta l’Amministrazione comunale che ha stanziato più 15 milioni per ristrutturare questo importante luogo storico e simbolico per l’intera città di Venezia – rileva l’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto -. Solo un paio di mesi la Giunta ha approvato i progetti di recupero dell’edificio “29”, per un finanziamento totale di 1,8 milioni euro, ed ora, dopo aver facilitato l’accesso al Forte con il nuovo ponte ciclo-pedonale, passa alle vie d’acqua.

L’assessore ai Lavori Pubblici Francesca Zaccariotto

Nello specifico, oltre a una puntuale pulizia dei canali perimetrali che hanno subito, negli anni, un progressivo interramento a causa del continuo apporto di sedimenti naturali dalla laguna, del dilavamento di terreno dalle sponde e del fisiologico spostamento di fango, l’intervento prevede la manutenzione del pontile e il ripristino della scarpata sul Canal Salso a ridosso del Museo Storico Militare attraverso una struttura provvisoria di contenimento”.

 

 

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: