Arte e Cultura +

I Maneskin trionfano agli European Music Awards

I Maneskin trionfano agli European Music Awards
Maneskin@thisismaneskin

Hanno sbaragliato niente di meno che i Coldplay, Foo Fighters, Imagine Dragons, Kings Of Leon e The Killers. E per loro, agli European Music Awards di Budapest, è stato un ennesimo trionfo.
I Maneskin hanno vinto il premio per la migliore rock band.
E’ il primo successo italiano in una delle categorie internazionali nella storia degli Ema.
Nessun artista del nostro Paese era mai finora riuscito ad arrivare neanche alle nomination. Sul palco si sono presentati vestiti in nero e oro con il frontman Damiano in slip di pelle luccicante, stivali e reggicalze. Un’immagine forte e un chiaro segnale a sostegno della libertà di espressione e delle battaglie per i diritti Lgbt+ (acronimo di origine anglosassone utilizzato per indicare le persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e transgender, ndr).
Il frontman, la bassista Victoria, il chitarrista Thomas e il batterista Ethan hanno entusiasmato il pubblico che li ha ascoltati a Budapest con il loro ultimo singolo “Mammamia”. Ad accompagnare la performance un gigantesco cartello con il titolo della canzone dal quale sono successivamente esplosi fuochi d’artificio. “Quest’anno – hanno sottolineato i ragazzi del gruppo – bisogna andar fieri del nostro Paese per i risultati raggiunti non solo da noi, ma anche da tanti sportivi e personalità della cultura”.
Quest’anno l’assegnazione degli Ema si è svolta in Ungheria, paese nel mirino della comunità internazionale per il mancato rispetto dei diritto Lgbt+. Lo show era ispirato alle terme di Budapest e al fiume Danubio, che attraversa la città, con palchi che sembravano galleggiare sull’acqua.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.