Economia +

GammaDonna: il premio che valorizza l’imprenditoria femminile innovativa

GammaDonna: il premio che valorizza l’imprenditoria femminile innovativa
Finaliste Premio GammaDonna 2021

6 imprenditrici donne che provengono da nord e sud d’Italia e che operano in diversi settori.
Tutte però con un unico comune denominatore: l’innovazione nel business e nella gestione d’impresa. Sono loro, con le loro storie di imprese virtuose, le finaliste della 13a edizione del Premio GammaDonna che dal 2004 valorizza il lavoro femminile innovativo.
Un riconoscimento che vuole porre al centro dell’attenzione la capacità imprenditoriale delle donne, in grado, non meno rispetto agli uomini, di fornire un valido contributo al rilancio dell’economia.

Donne protagoniste dell’imprenditoria innovativa

Dal pastificio più antico del mondo all’azienda leader nel settore della decontaminazione particellare (un trattamento in cui vengono eliminati i residui organici e chimici, ndr) ; dalle soluzioni avanzate per l’irrigazione di precisione alla start up biotech che ha brevettato la tecnologia per ricreare “un organo vivente in laboratorio”. Ma anche la prima azienda socialmente responsabile nell’ortofrutta e la conceria metal-free e biodegradabile.

La giovane finalista Marianna Palella, Cesena

Sono queste le attività protagoniste dell’edizione 2021 del Premio. Dietro il nome di ciascuna azienda, ci sono 6 donne che quotidianamente portano avanti il loro lavoro con passione, capacità gestionale, innovazione. A contendersi il riconoscimento domenica 21 novembre alle 21.00 saranno Milena Baroni (Mycroclean Italia, Gorgonzola – Mi); Amelia Cuomo (Pasta Cuomo, Gragnano – Na; Giulia Giuffrè, (Irritec, Capo d’Orlando – Me); Marianna Palella (Citrus, Cesena); Sara Santori (Conceria Nuvolari, Monte Urano – Fm); Silvia Scaglione (React4life, Genova).

La finalista Amelia Cuomo

La proclamazione delle vincitrici GammaDonna

Le finaliste sono state selezionate da una giuria composta da esponenti del mondo dell’impresa, investitori ed esperti di innovazione. Le loro storie saranno raccontate con interviste dedicate a ciascuna in uno speciale TV, la cui Première sarà trasmessa a novembre.
Nel corso della serata sui social QVC e GammaDonna e in differita sui canali televisivi QVC 32 del Dt e 475 di Sky si procederà all’assegnazione dei riconoscimenti. Per i vincitori ci sarà in palio la partecipazione a molte iniziative per promuovere le loro attività e potenziare il business grazie alle partnership dell’Associazione GammaDonna.

Valentina Parenti Presidente GammaDonna

«Questo Premio – sottolinea la Presidente di GammaDonna Valentina Parenti – è nato per portare alla luce modelli positivi, propositivi e innovativi e per dare testimonianza concreta che con tenacia, passione, preparazione, anche nel nostro Paese si può fare impresa. Un messaggio di fiducia alle donne che assume ancora più significato in questo momento particolarmente difficile a causa della pandemia».

GammaDonna: il talent scout imprenditoriale

Nel corso degli anni GammaDonna ha offerto l’opportunità a molti talenti di affermarsi a livello nazionale e internazionale. Persone che hanno iniziato mettendoci la faccia e credendo fermamente in ciò che stanno facendo. Un premio dunque che riguarda la persona che ha fatto e continua a fare impresa e che si sviluppa attraverso il racconto di ciascun protagonista.  Tra tutte le candidature ricevute, il Premio prevede anche l’assegnazione di “Women Startup Award” per la per la startupper più innovativa in ambito Smart city, Smart mobility, Life Science, Heathcare & Medical Devices, Bioeconomy, Media, Entertainment & Gamification, Fashion, Agri food tech, Cleantech, Energy. Un riconoscimento sarà inoltre assegnato all’imprenditrice che si sia distinta nel campo della comunicazione on e off line.

La menzione speciale per l’ambiente

Nell’ambito del Premio si penserà anche all’ambiente. Sarà infatti assegnata la Menzione Speciale della Commissione europea per lo sviluppo sostenibile.
La riceverà l’imprenditrice che avrà saputo interpretare il tema sostenibilità in modo inedito, efficace e concreto in termini di impatto ambientale, sociale ed economico.
Per il 2021 è stato attribuito a Mariasole Bianco, fondatrice e Presidente Worldrise, Onlus attiva dal 2013 per la salvaguardia dell’ambiente marino attraverso progetti creativi di sensibilizzazione e conservazione.

Menzione Speciale Mariasole Bianco

Il Premio GammaDonna nasce dall’omonima Associazione no-profit di Torino. L’obiettivo è di promuovere la crescita del ruolo delle donne come imprenditrici per lo sviluppo economico e sostenibile del Paese e ridurre il divario tra donne e uomini in campo socio economico.

Silvia Bolognini

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.