fbpx

Un aiuto per i genitori in difficoltà. Come richiedere il contributo

padre con figlia

Genitori separati con figli da crescere, padri o madri rimasti vedovi con difficoltà economiche per far fronte alle esigenze dei figli orfani di un genitore oppure famiglie con prole numerosa perché superiore a quattro o per conseguenza di parti trigemellari.
Chi si riconosce in una delle tre situazioni sappia che non sarà solo.
Può contare infatti sul contributo straordinario a favore delle famiglie in difficoltà residenti in Veneto approvato dalla Regione.
Un migliaio di euro per far fronte alle spese di locazione nei primi due casi; un intervento di natura forfettaria di 900,00 € per il parto trigemellare con figli minori o di 125 € per ciascun figlio minore quando il numero dei figli è superiore a 4.

 

Come richiedere il contributo a Venezia

L’assessorato alla Coesione sociale del Comune di Venezia rende noto a questo proposito che  le famiglie residenti nel Comune di Venezia possono richiedere di beneficiare degli interventi fino a  venerdì 30 agosto 2019.
La domanda, completa di tutta la documentazione richiesta, può essere consegnata a partire da venerdì 28 giugno presso le sedi del Protocollo Generale del Comune di Venezia, oppure inviata tramite Pec all’indirizzo agenziacoesionesociale@pec.comune.venezia.it  o con Raccomandata A/R, indirizzata a Comune di Venezia, Direzione Coesione Sociale, Settore Agenzia Coesione Sociale Via Verdi 36 – 30174 Mestre-Venezia.

Famiglie monoparentali o genitori separati

E’ previsto un intervento di natura forfettaria di € 1.000,00, per ciascun nucleo, per concorrere totalmente o parzialmente al pagamento dei canoni di locazione sostenuti e/o da sostenere nel periodo compreso tra l’1 gennaio e il 31 dicembre 2019. Requisito fondamentale per poter beneficiare del contributo è quello di avere uno o più figli di minor età. Altri parametri riguardano il tipo di abitazione, che non può esser classificata come “di lusso”, un ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) non superiore ai 20.000,00 € e non avere carichi pendenti. Per i cittadini non comunitari è d’obbligo essere in possesso di un titolo di soggiorno valido ed efficace.

Nuclei familiari con figli minori orfani di uno o entrambi i genitori

E’ previsto un intervento di € 1.000,00 per ciascun figlio minore.L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) risultante in seguito al decesso di uno o di entrambi i genitori non deve superare € 20.000,00 e il richiedente non deve avere carichi pendenti. Nel caso di cittadini non comunitari vale l’obbligo di essere in possesso di un titolo di soggiorno valido ed efficace.

Famiglie con parti trigemellari e/o famiglie con numero di figli pari o superiore a quattro

Il contributo sarà erogato a favore di nuclei familiari nei quali sia avvenuto un parto trigemellare o il cui numero di figli sia pari o superiore a quattro, di età inferiore a 26 anni (27 non compiuti), conviventi e non, di cui almeno uno sia minorenne. L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) del nucleo familiare non deve superare € 20.000,00 e il richiedente non deve avere carichi pendenti. I componenti del nucleo familiare non cittadini comunitari devono possedere un titolo di soggiorno valido ed efficace.

La modulistica necessaria per la presentazione della domanda è scaricabile dal sito comunale nella sezione dedicata alle News.

Per chi risiede in altri comuni del Veneto e per ogni ulteriore informazione e dettaglio:
https://bur.regione.veneto.it/BurvServices/Pubblica/DettaglioDgr.aspx?id=395250

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter