fbpx

Il sogno di volare diventa realtà. A Salzano la musica ha trovato casa

FOTO

Ecco Dragonfly, il luogo  in cui si terranno le selezioni per il

Mirano Summer Festival

 

C’è un luogo che, da oggi, a Salzano, dà voce e spazio alla musica e ai giovani.
Il “Sogno di volare” decolla.
L’Associazione Volare, organizzatrice del Mirano Summer Festival, ha trovato “casa” per le proprie attività anche durante i mesi invernali. “Dragonfly” ha aperto i battenti nella zona artigianale dietro la stazione ferroviaria di Salzano-Robegano e non è un semplice locale, ma un vero e proprio spazio polivalente per progetti musicali e culturali, aperto ai giovani e alle famiglie.

L’inaugurazione di Dragonfly a Salzano.

Fra questi il Dragonfly Young Music Contest, di cui il Metropolitano, da diversi anni, è media partner.
A partire dal 14 marzo infatti, ogni giovedì e domenica sul palco attrezzato del locale si esibiranno gruppi e solisti candidati per la selezione.
I quattro migliori delle due categorie parteciperanno poi alle finali live che si svolgeranno sempre al Mirano Summer Festival nel mese di luglio.
A scegliere i migliori talenti sarà una giuria composta da tre membri, ma anche il pubblico, perché durante le serate di selezione a ogni persona che accederà al locale verrà consegnato un cartoncino con il quale potrà votare.
La partecipazione al contest è assolutamente gratuita.
Sarà sufficiente compilare il form di iscrizione sul sito www.dragonflymusic.it e successivamente inviare all’indirizzo e-mail contest@dragonflymusic.it il proprio materiale di presentazione :biografia, foto e materiale audio.
L’obiettivo di Dragonfly, attraverso questo progetto, è dare voce a tutti quelli che vogliono esprimersi con la musica, diventando un punto di aggregazione e di incontro per i fermenti culturali del territorio.

Il palco di Dragonfly: qui si esibiranno i candidati del Mirano Summer Festival per le selezioni

«La novità – spiega il vice presidente dell’Associazione Volare e direttore del Dragonfly Giampaolo Ceccarelli – è che questa particolare attenzione che abbiamo voluto dedicare ai giovani sarà accompagnata da esperti che si dedicheranno alla loro formazione musicale, con veri e propri corsi di avviamento e perfezionamento. Inoltre abbiamo strutturato il locale come sala ricreativa e polivalente, per cui potranno essere organizzate anche workshop, conferenze, incontri a tema, feste dedicate, pranzi sociali per specifiche realtà o progetti benefici».
Dragonfly aprirà ogni sera a partire dalle 18. All’interno, tra ristorante, pizzeria e birreria può ospitare 200 persone.
Dal giovedì alla domenica ci saranno esibizioni live, radio, dj, tutto come nella migliore tradizione del Summer Festival, maturata e migliorata di anno in anno, ma al coperto e al caldo.
«Da quando siamo nati – spiega Paolo Favaretto, presidente dell’Associazione Volare e patron del Mirano Summer Festival – il nostro obiettivo è sempre stato quello di fare qualcosa per l’aggregazione dei giovani e delle famiglie. Ci è capitata questa occasione a Salzano e dopo molte peripezie siamo finalmente arrivati all’ apertura. Non è solo un locale, ma un progetto che va oltre queste mura e che abbiamo voluto chiamare, partendo dal nome dell’associazione, “Il sogno di Volare”.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter