fbpx

Danni per acqua alta: arrivato mezzo milione di euro per 145 imprese

Venezia-Ponte-dei-Pugni-acqua-alta-PH-Agostino-Buda
Nella foto in alto: Venezia – PH© Agostino Buda

A tre mesi dal tragico evento la Fondazione Orlando ha stanziato la significativa cifra per risollevare numerose attività duramente colpite

Una mano concreta per risollevare le attività provate dalla marea eccezionale dello scorso novembre.
A tenderla è la Fondazione Orlando, ente no profit costituito da Confcommercio-Imprese per l’Italia, che ha destinato mezzo milione di euro alle imprese messe in ginocchio dall’ “Acqua Granda” dello scorso novembre.
A beneficiarne sono 145 imprese e attività associate, la maggior parte di queste appartenenti a Venezia e territorio metropolitano.
Un aiuto anche per interi tratti di costa da Bibione al Po, Jesolo, Chioggia, travolti dalle mareggiate e per alcune aziende del rodigino.

RIo San Trovaso, Venezia – Ph© Agostino Buda

Fondi per risollevare le attività

I danni complessivi per tutte le attività che ne hanno fatto richiesta sono stati circa 3 milioni di euro.
Il risarcimento concesso, a fronte delle voci ammissibili, è stato mediamente del 20% per ogni singola azienda.
Vale a dire che per danni effettivi e mancati incassi, ciascuna azienda ha ricevuto una media di 20.000 euro.

Venezia, paratie anti allagamento – Ph© Agostino Buda

«Bisogna innanzitutto ringraziare – sottolinea Noemi Simonini, direttore di Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia – la Fondazione Orlando per l’iniziativa di solidarietà e la vicinanza con il nostro territorio messo così a dura prova. Siamo consapevoli che, per quanto considerevole, questo contributo non possa essere risolutivo, però è significativo che sia stato erogato in soli 90 giorni. Un segnale forte di attenzione perché le imprese possano al più presto risollevarsi».

Il mare passa oltre i Murazzi del Lido di Venezia il 17 novembre 2019

I beneficiari del contributo

Il numero maggiore di imprese che hanno ricevuto il contributo riguarda il Comune di Venezia con 92 aziende che ne avevano fatto richiesta per un risarcimento complessivo pari a 282.300 euro. Più articolate e complesse le problematiche per il litorale della cosiddetta Laguna Nord e Venezia Orientale dove le imprese hanno dichiarato danni per un importo complessivo di 1.163.000 euro con un dato medio dichiarato per azienda più alto.

Gli effetti della mareggiata a Jesolo il 13 novembre 2019

Questo dipende dal fatto che le attività colpite dalle mareggiate sono stati stabilimenti balneari, hotel e esercizi pubblici fronte mare e che a essere devastati sono stati tratti di spiaggia dotati di infrastrutture per garantire i servizi per la ricettività stagionale e balneare ma anche per la collettività in generale. Minore invece il numero di risarcimenti erogato nell’area clodiense e rodigina dove sono state 23 le aziende coinvolte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter