Acqua alta a livello raro per il mese di maggio

San Marca acqua alta

Un sabato di maggio con l’acqua alta, vento e una data che resterà tra i parametri storici dell’archivio del Centro Maree di Venezia come V caso di marea sostenuta dal 1872 a oggi.

Che questa del 2019 sia una primavera atipica è perfino inutile sottolinearlo. I valori di temperatura minimi, i più bassi registrati nel mese di maggio negli ultimi 20 anni, li abbiamo sentiti tutti.
Ma che ci si debba preparare a un livello di marea molto sostenuta è davvero raro.

Il Centro Previsioni e segnalazioni maree della Protezione Civile – direzione Polizia locale del Comune di Venezia prevede per oggi, alle ore 23, una marea massima di 110 cm.
La nostra regione sarà infatti interessata da una nuova perturbazione.
Il Centro meteo dell’Arpa Veneto rileva “un clima ventoso per rinforzo dei venti dai quadranti orientali”, mentre nel medio e basso Adriatico il vento sarà orientato a scirocco.

Il Centro Maree ricorda che un’alta marea di 110 cm comporta un allagamento pari al 12% della superficie viaria. La città, quindi, resterà in buona parte asciutta. L’area che più risentirà del fenomeno sarà piazza San Marco dove l’acqua potrà salire fino circa a 20cm sopra al manto stradale.
La zona di Rialto e poche altre saranno invece coperte da circa 10 cm di acqua.

Si ricorda che non saranno disponibili i percorsi su passerella poiché il servizio di posa è attivo esclusivamente dal 15 settembre al 1° maggio.

Il Centro Maree consiglia di seguire gli aggiornamenti delle previsioni, effettuati 24 ore su 24, attraverso i seguenti canali

  • collegandosi al sito del Comune di Venezia www.comune.venezia.it
  • seguendo i profili Social del Comune di Venezia / del Centro Maree
  • chiamando la segreteria telefonica al numero 041 2411996
  • registrandosi al servizio gratuito Sms (dal sito del Comune di Venezia, www.comune.venezia.it, seguendo il percorso: Servizi online / Notifiche Centro Maree / Iscriviti ai servizi di notifica del Centro Maree)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter