Ambiente +

Terremoto oggi: una scossa di magnitudo 4.2 al largo di Siracusa

Terremoto oggi: una scossa di magnitudo 4.2 al largo di Siracusa
Terremo del 15 aprile 2022 al largo di Siracusa

La scossa tellurica si è verificata di fronte ad Augusta

Intorno alle 3.34 di questa mattina la terra ha tremato ancora. Questa volta, al largo della costa siciliana.
Una scossa di magnitudo 4.2 che è stata avvertita anche a Catania.
A registrarla, L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Fortunatamente non ci sono segnalazioni di danni a persone e cose.

Epicentro in mare

L’epicentro della scossa è stato individuato al largo, a una profondità di 33 km di fronte ad Augusta, a metà strada tra Catania e Siracusa.
Proprio perché è stato in mare, l’intensità del terremoto è arrivata leggermente depotenziata.
Tuttavia è stato avvertito nitidamente anche a Catania, dove è scattata la paura tra le persone, che si sono espresse attraverso i social.

terremoto
Sismografo in azione

“Forte, una bella botta direi”, “Sentito. Abbastanza forte”, “Sentito forte e chiaro anche a Melilli”, “Anche ad Augusta si è sentita”, “Si è sentito molto forte” sono stati alcuni dei commenti sull’accaduto. Numerose sono state le segnalazioni di scosse anche da Floridia, Carlentini, Modica, Avola, Ragusa, Caltagirone, Lentini.
Il terremoto ha interessato anche le isole Eolie con movimenti sismici al largo di Alicudi.
Ieri, già alle 21.48, i sismografi ne hanno segnalata una di magnitudo 2.3. Diverse altre scosse sempre in quella zona si sono verificate negli ultimi giorni con epicentro localizzato a una profondità di 13 km. Ogniqualvolta la terra trema inevitabilmente assale la paura. Ma quale magnitudo è percepibile?

La Sicilia, area ad alta intensità sismica

La Sicilia è una delle regioni più sismiche d’Italia come frequenza e intensità dei terremoti.
Tra gli eventi più recenti il 6 ottobre 2018 una forte scossa 4.6 si è verificata a 1,9 km a sud di Santa Maria di Licodia (CT), a una profondità di 9 km.
Sempre nel 2018, il 28 dicembre, a nord di Catania la terra ha tremato con magnitudo 4.8 provocando diversi danni e feriti e ancora la vigilia di Natale dello stesso anno un’altra di magnitudo 4.3 in prossimità dell’area vulcanica interessata dalla “faglia di Fiandaca”, già artefice di un significativo terremoto a zafferano Etnea nel 1984.

Difficile prevedere i terremoti
La magnitudo è la grandezza strumentale che caratterizza in modo oggettivo l’entità del fenomeno sismico.
I terremoti si percepiscono in maniera diffusa a partire da una magnitudo 3
.
Per quelli tra 4 e 5 il raggio in cui possono essere avvertiti va da 100 a 200 metri. Si estende invece a diverse centinaia di km a partire dalla magnitudo 5.

Squadre dei Vigili del Fuoco in azione per un terremoto

Il terremoto più forte di sempre con epicentro in Italia è stato registrato l’11 gennaio 1693 con magnitudo 7.32 in Sicilia sud orientale.
La mappa dei terremoti nel sito INGV dall’anno 1000 al 2006 ci dice che spesso avvengono in zone già in passato colpite. Per quanto riguarda la nostra nazione, i fenomeni più intensi si sono verificati in Sicilia, nelle Alpi orientali e lungo gli Appennini centro-meridionali dall’Abruzzo alla Calabria. Terremoti importanti si sono verificati anche nell’Appennino centro-settentrionale e nel Gargano.

Pur se al giorno d’oggi molto si sa sui terremoti, quando avverrà la prossima scossa è ancora impossibile prevederlo con certezza. Gli studi sul tema ci dicono però conosciamo quali sono le zone più pericolose. Il rischio sismico maggiore con rischio alto (zona 1) è in Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Umbria, Molise, Campania, Sicilia. Nella zona 2 di rischio medio – alto troviamo Emilia Romagna, Lazio, Marche, Puglia e Basilicata. Infine in zona 3 con rischio medi – basso Lombardia, Toscana, Liguria, Piemonte.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Tag:  terremoto

Leggi anche: