Le mascherine fanno tendenza. Dalla necessità al fashion

mascherina fashion

Se ne vedono di tutti i tipi e colori.
Quella fascia di tessuto che copre bocca e naso è diventata un vero accessorio alla moda, da abbinare alla maglietta o alla borsa.
Un modo per esprimere la propria personalità, anche quando il sorriso viene coperto e i rossetti rimangono ben chiusi nelle trousse.
La mascherina fa tendenza. E sebbene non ci sia più l’obbligo di indossarla all’aperto, molti continuano ad utilizzarla.
O a usarla “a effetto”. Succede nella movida veneziana.
Tra Campo Santa Margherita e lungo le calli che portano a Dorsoduro, tra gli ancora pochi studenti universitari di nuovo in laguna e i tanti residenti, che il dispositivo medico si stia trasformando in un accessorio alla moda è evidente.

Colori, e tessuti e…led

“La mascherina è già un accessorio da abbinare all’outfit – rileva Luca, appassionato di cucito che ha realizzato da solo la sua mascherina in tessuto – io ne ho diverse e le abbino alle magliette che indosso.”
Insomma, se proprio non se ne può fare a meno, tanto vale rendere la propria mascherina un accessorio unico e in grado di dare “quel tocco in più” al classico abbinamento jeans e maglietta del venerdì sera.

mascherine in tessuto fatte in casa
mascherine in tessuto fatte in casa

Tra chi ignora la mascherina in tessuto eco-friendly realizzata dalla madre preferendo usare le normali mascherine chirurgiche, come Ilaria, e chi invece indossa con orgoglio una mascherina con il gonfalone veneto come Daniela, c’è anche chi ama stupire con effetti speciali.
E’ il caso di Dario. La sua mascherina è con luci Led. L’ha acquistata online per i suoi dj set attualmente virtuali ma la porta coprendo naso e bocca, fiero, anche  per le strade di Mestre. In questo modo, anche l’intrattenimento si reinventa, facendo della mascherina una testimone dei nostri tempi.


Ma è davvero un articolo che oggi fa tendenza?

Giovanni, che lavora in un negozio di abbigliamento, lo conferma.
“Moltissime persone, magari per arrotondare o guadagnare qualcosa, hanno iniziato a produrre delle mascherine. Molte donne le portano personalizzandole e le realizzano anche per le amiche. Quindi, se mi si chiede se la mascherina è legata alla moda, io dico sì: se sono obbligato, non voglio portare quell’orrore che mi danno in farmacia ma ne voglio una davvero figa”.
Magari da tenere in tasca pronta all’occorrenza ora che non è più obbligatorio indossarla sempre all’aperto.
Una conferma arriva anche da Corinna, designer e appassionata di moda. Ha iniziato a confezionare le sue mascherine per esigenza.
“Andavo un po’ dappertutto e non trovavo mascherine – racconta- Quindi ne ho fatta una per me e una per il mio ragazzo partendo da una vecchia camicia. Ho fatto una taschina per inserire la famosa carta forno che si diceva potesse schermare il virus, ho anche bollito il cotone per sterilizzarlo. Sono partita da un modello trovato su internet: è un modo diverso per entrare in un’estetica che, soprattutto in altri Paesi (come quelli asiatici) c’è da tanto”. Le sue mascherine nate per bisogno hanno avuto successo e così ne ha realizzate altre per amici e conoscenti.
Ma ora che si va verso il caldo?
Ci sarà una “collezione primavera-estate” anche per le mascherine?
Qualche azienda della moda ci sta pensando: tutti al sicuro anche sotto il sole, quindi, ma senza rinunciare a un tocco di fashion.

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: