Sport +

Luna Rossa - New Zealand: parte la sfida finale dell'America's Cup

Luna Rossa - New Zealand: parte la sfida finale dell'America's Cup
Luna Rossa

Luna Rossa torna in acqua e prova a vincere l’America’s Cup. Preparate caffè e generi di conforto, perché si farà l’alba.
E’ infatti prevista, a partire dalle 4 di stanotte (9 marzo ndr) gara 1 e a seguire gara 2.  Poi uno stop prima delle gare 3 e 4, che si svolgeranno il  12. Il 13 marzo sarà invece la volta di gara 5 e 6, e il 14 marzo gara 7 ed eventualmente si va avanti nel caso nessuna delle due imbarcazioni abbia raggiunto i sette successi.

Giorni concentratissimi, nei quali il team di Luna Rossa tenterà per la seconda volta nell’impresa di riportare in Italia il trofeo .
I precedenti vedono altre due finali disputate da equipaggi italiani. La prima, nel 1992, con il Moro di Venezia, che ha perso 4 a 1 la finale contro gli Stati Uniti. La seconda nel 2000, proprio con Luna Rossa  (skipper De Angelis)  persa 5 a zero contro la Nuova Zelanda.
La storia, quindi, si ripete; Emirates Team New Zealand affronta per la seconda volta in una finale di America’s Cup Luna Rossa.
Questa seconda sfida sa di rivincita per il team italiano che tenterà di portarsi a casa il titolo permettendo così all’Italia di ospitare la prossima America’s Cup. Se così fosse, si svolgerebbe in Sardegna e precisamente a Cagliari.

L’Equipaggio

Lo skipper e team director è l’italiano Max Sirena  (classe 1971),  che ha già vinto due volte l’America’s Cup, nel 2010 con BMW Oracle Racing nel ruolo di responsabile dell’albero alare e nel 2017 con Emirates Team New Zealand nell’edizione svoltasi a Bermuda.
I membri dell’equipaggio sono 11 per ogni barca e quello di Luna Rossa si compone di 5 grinder, 3 grinder trimmer, 2 timonieri flight controller e 1 trimmer tattico.
Nel dettaglio: i grinder sono gli uomini che, girando le manovelle, producono l’energia che serve alla barca per le manovre; i trimmer sono coloro che regolano le vele;  i flight controller regolano l’altezza del volo della barca; il tattico indica il lato migliore del campo di regata per il vento e il timoniere è colui che guida la barca.

Le regole

La sfida tra Luna Rossa e Emirates Team New Zealand si svolgerà con la formula match race, ovvero un duello tra due imbarcazioni che si sfidano a più riprese, i  round, che comprendono due regate ciascuno, a eccezione dell’eventuale ultimo round, che ne prevede invece solo una.
13 sono le regate previste, ma per vincere basterà aggiudicarsene 7. Nel momento in cui uno dei due equipaggi raggiungerà la vittoria numero 7 la competizione terminerà.  Se invece ci dovesse essere assoluta parità tra i due team, si procederà fino a gara 13 con l‘ultima regata in programma lunedì 15 marzo.

Dove seguire la finalissima 

Per gli appassionati italiani, la supersfida si potrà vedere in diretta sia in chiaro sul canale Rai 2, sia sulla piattaforma Sky al canale 205. Per l’evento, infatti, Sky ha creato Sky Sport America’s Cup, con servizi e reportage 24 ore su 24 e tutte le regate in tempo reale.

Valentina Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.