Ca’ Foscari: sono ripartite le lezioni in aula

lezione lingua Giapponese2
Nella foto in alto: La prima lezione di lingua giapponese dell’anno accademico 2020/21 a Ca’ Foscari

Probabilmente mai come in questo particolarissimo anno la fine delle vacanze estive è stata accolta con tanto entusiasmo dagli studenti. Da oggi, 7 settembre, all’Università Ca’ Foscari circa 2500 ragazzi iscritti ai corsi dell’area linguistica hanno potuto seguire dal vivo le lezioni di 83 docenti.
L’ateneo veneziano è stato infatti il primo della nostra regione a riaprire le aule dopo il lockdown.

Didattica duale e prenotazione

Come in ogni aspetto della vita quotidiana, anche le modalità di frequenza universitaria non sono e non possono essere le stesse rispetto a prima del coronavirus.
In primo luogo, la didattica è ora “duale”. Oltre che dal vivo, chi vuole può seguire le lezioni nella modalità divenuta ormai familiare negli ultimi mesi. Cioè attraverso la piattaforma Zoom, dove la registrazione sarà inoltre disponibile per tutti nei 7 giorni successivi.

Il QR code di prenotazione per accedere alle aule di Ca’ Foscari

Soprattutto, adesso è necessario prenotare il proprio posto a sedere.
A tal fine, Ca’ Foscari ha organizzato un sistema accessibile da computer o utilizzando l’app MyUNIVE. La prenotazione da parte degli studenti può essere effettuata a partire da una settimana prima della lezione e fino all’inizio della stessa. La gestione della frequenza diventa così flessibile, settimana per settimana. Anche perché l’ateneo, in base dell’evoluzione della situazione epidemiologica, regolerà il numero di presenze ammesse in aula.

Sicuri all’università

La riorganizzazione delle attività didattiche è solo una delle misure adottate da Ca’ Foscari per rendere possibile la ripresa delle attività in forma più “normale” possibile, sempre nel rispetto delle misure anticontagio.
Le sedi e le strumentazioni, così come le piattaforme tecnologiche, sono state riallestite in considerazione delle disposizioni di sicurezza. L’ateneo ha inoltre deciso di aderire alla campagna promossa dalla Conferenza dei rettori a sostegno delll’utilizzo dell’app Immuni.
Studenti, docenti e personale dell’università sono stati cioè invitati a scaricare lo strumento informatico realizzato dal Ministero per il tracciamento dei positivi.

Controllo della temperatura con termoscanner a Ca’ Foscari

Del resto, da lunedì 14 settembre Ca’ Foscari tornerà a pieno regime. A quelli dell’area linguistica torneranno infatti ad affiancarsi tutti i corsi di laurea dell’Università. E, fin dal primo giorno, sono già in calendario circa 400 lezioni.

Crescono le immatricolazioni

Ca’ Foscari ha intanto reso noti i primi riscontri della rilevazione preliminare sulle iscrizioni. Rispetto alla stessa data dello scorso anno, il numero delle nuove matricole è salito di 98 unità, raggiungendo quota 2.981.  All’appello, mancano ancora le iscrizioni degli studenti che hanno sostenuto le prove di ammissione nella sessione estiva.

L’arrivo dei ragazzu allo Studentato di Santa Marta (ph. Marco Sabadin/Vision)

Tra i corsi di laurea interessati dalla preselezione, vi sono anche molti di quelli che vedono un’elevata partecipazione, come quelli di area economica e linguistica. Lo svolgimento delle prove è stato posticipato, rispetto al consueto. L’iscrizione ai corsi ad accesso libero è invece aperta fino al 30 settembre.

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: