Lavoro +

BioInItaly Investment Forum 2021: la call for ideas arriva in Veneto

BioInItaly Investment Forum 2021: la call for ideas arriva in Veneto

All’Hub M9-HiVe del Polo Museale M9, l’appuntamento annuale che permette alle migliori idee imprenditoriali di incontrare investitori finanziari

BioInItaly Investment Forum 2021 fa tappa a Venezia.
Laddove sono inaspettatamente emerse tante idee nel cassetto degne di diventare progetti veri e propri nei settori della bioeconomia circolare e delle biotecnologie per la medicina.

La “call for ideas” itinerante tra le città italiane, quindi, per la prima volta arriva all’M9, dove il 2 febbraio competenze, idee e imprese, grazie al Forum di riferimento nazionale per l’innovazione nelle Life Sciences, si incontreranno.
Durante il “tour” che da dieci anni Assobiotec, Intesa Sanpaolo Innovation Center  e Cluster Spring organizzano in varie città italiane, si raccolgono e selezionano le candidature di startup da portare all’evento finale, previsto per il prossimo aprile, di fronte a potenziali investitori di caratura internazionale.

Per la prima volta la tappa veneziana in HiVe

Il 2 febbraio l’appuntamento è dunque nel chiostro del Museo del ‘900,  M9 HiVe, acronimo di Hub Innovation Venezia. Nato a metà dicembre, è uno spazio con zone per startup e spazi per incontri fisici e virtuali, laboratori, sale riunioni, postazioni per sperimentazioni immersive.

Un’area polifunzionale dove stimolare iniziative di giovani ricercatori/imprenditori aiutandoli a tradurle in progetti di successo ad alto impatto economico, sociale e occupazionale.

Chiostro M9 a Mestre (Venezia)

E’ possibile seguire la diretta streaming dell’evento a partire dalle ore 10 collegandosi sulla pagina https://facebook.com/M9museum

Nel corso dell’evento saranno presentati gli 8 progetti partecipanti che una giuria di esperti valuterà.
I lavori più promettenti potranno accedere alla seconda fase dell’iniziativa che prevede una due giorni di coaching e mentoring con Bill Barber, esperto internazionale di startup e incontri con consulenti dedicati. Per chi si distinguerà in questo secondo step, il percorso proseguirà verso l’evento finale che si svolgerà il prossimo aprile.
Sarà in quell’occasione che il progetto o più progetti strutturati nel miglior modo saranno presentati a possibili investitori.
Le prossime tappe saranno a Trieste, Padova e Napoli il 3, 4 e 5 febbraio 2021.

BioInItaly: la sinergia con i partner per lo sviluppo imprenditoriale

«Dall’analisi dei progetti presentati a Venezia – spiega Fabio Bianco, Direttore Scientifico di Bio4Dreams, da anni partner di BioInItaly – è emersa una risposta molto interessante. Si evidenzia infatti che nel capoluogo lagunare c’è molto fermento nel settore della ricerca. I progetti che sono stati presentati riguardano vari ambiti che vanno dalla medicina rigenerativa alla modificazione del dna, al drug delivery per ottimizzare i principi attivi nei farmaci alle ricerche nella cosmetica.

Ricercatori di Ca’ Foscari (Venezia) al lavoro

L’appuntamento annuale con BioInItaly è diventato un significativo strumento di confronto e scambio di idee. Così come lo sono le “case dell’innovazione” M9-HiVe fondata a Mestre in collaborazione con Fondazione di Venezia e M9 Disctict e quella di Trieste “Urban Center”.

Quest’anno Bio4Dreams ha organizzato 2 dei 4 appuntamenti previsti dal road show nazionale, la tappa veneziana e quella del capoluogo del Friuli Venezia Giulia. Sono occasioni che offriamo per sostenere il coinvolgimento attivo in particolare delle giovani generazioni di studenti, ricercatori, imprenditori offrendo loro la possibilità di poter tradurre in realtà le loro idee».

Silvia Bolognini

 

*Nella foto in evidenza: il Chiostro del Museo M9 a Mestre (Venezia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.