Salute +

Al Comune di Venezia 20 mila mascherine dalla Cina

Al Comune di Venezia 20 mila mascherine dalla Cina

La scritta sui colli scaricati :
“La Cina è vicina. Suzhou ancora di più. ForzaVenezia!”.

Venezia può contare su un carico di 20.000 mascherine protettive.
Arrivate all’aeroporto di Malpensa, sono già state recuperate dai volontari della Protezione Civile.
A regalarle alla nostra città è stata la città cinese di Suzhou, detta anche la “Venezia d’Oriente“per i suoi tanti canali e da 41 anni città gemellata di Venezia. Altro materiale sanitario sarebbe in arrivo.
Sui pacchi ritirati, un messaggio per tutti i veneziani: “La Cina è vicina. Suzhou ancora di più” chiuso con “ForzaVenezia!”.

Uno dei colli di mascherine giunti dalla Cina

Il Comune può proteggere i lavoratori “essenziali”

La donazione decisa dal sindaco cinese Li Yaping  è quanto mai importante in questo momento perché le 20 mila mascherine consentono di  poter continuare a far svolgere in sicurezza lavori essenziali in questa fase di emergenza.
Il Comune, che non ha voluto mancare alla consegna, cui ha partecipato l’assessore all’urbanistica Massimiliano De Martin, ha già iniziato la distribuzione delle mascherine arrivate dalla Cina tra i lavoratori di  alcune categorie.

Tra queste gli agenti di Polizia locale e gli assistenti domiciliari, autisti e piloti dei mezzi pubblici, operatori ecologici, farmacisti e operatori degli sportelli del Comune e della Città Metropolitana. Tutti coloro, in altri termini, che mettono a rischio ogni giorno la propria salute per garantire al resto della cittadinanza di poter contare sui servizi minimi essenziali.

Solidarietà e vicinanza tra Venezia e Suzhou

I ringraziamenti non sono tardati . “Grazie a nome di tutta la Città di Venezia e mio personale per questo importantissimo e molto significativo gesto di solidarietà e vicinanza da parte sua e di tutto il popolo cinese. -ha scritto in una lettera indirizzata al sindaco Li Yaping il primo cittadino di Venezia Luigi Brugnaro -In questo momento di grande difficoltà e preoccupazione sapere che Venezia può contare sul sostegno di Suzhou è sicuramente di grande conforto. Da più di 40 anni  le nostre due città sono gemellate e in questi decenni abbiamo saputo costruire relazioni di amicizia, culturali e commerciali forti e stabili. Ora -ha concluso Brugnaro – questa grande piaga mondiale sta vedendo entrambe le nostre Città impegnate a superare l’emergenza. Quando sarà finita, avremo le capacità di ripartire proprio da quelli che sono i valori comuni e le reciproche eccellenze”. Anche nel nostro caso,  il messaggio rivolto al sindaco cinese Li Yaping si è chiuso con un # che vuole essere un augurio per Venezia, Suzhou e il mondo intero: #tuttoandrabene.

Le mascherine venete

Oltre alle mascherine cinesi destinate ai lavoratori che in questo momento stanno garantendo alla città il proseguimento di attività essenziali, a giorni saranno distribuite ai cittadini i dispositivi di protezione che la Regione consegnerà al Comune di Venezia. Donati dall’azienda di Trebaseleghe Grafica Veneta, questi schermi protettivi filtranti in grado di garantire la protezione di almeno l’80% della popolazione nella vita quotidiana, saranno distribuiti gratuitamente.

2 commenti su “Al Comune di Venezia 20 mila mascherine dalla Cina

  1. Grazie Cina! Però mentre i sindaci di molte Regione colpite dal Coronovirus sono fuori in strada a guidare le città, il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, è latitante. Chi l’ha visto? Non l’abbiamo mai sentito fare dichiarazioni ad incoraggiare i cittadini, ne mostrarsi in pubblico durante queste ultime settimane del lockdown. Sig. Brugnaro, dove sei? Mettiti la faccia fuori e fai sentire ai veneziana che li sei vicino! La Cina l’ha fatto…


    • Buongiorno, la Cina sta aiutando l’Italia e in particolare Suzhou, città gemellata a Venezia, sta aiutando la nostra città. Questo grazie a un rapporto mantenuto nel tempo tra le amministrazioni locali. Le segnaliamo che il sindaco di Venezia, tutti i giorni, alle ore 16.00, mantiene il contatto con la cittadinanza attraverso delle dirette facebook durante le quali informa sulla situazione e risponde alle domande dei cittadini. Le dirette, per chi non usa i social, sono trasmesse anche da Televenezia (canale 71) con repliche alle 8, alle 20 e alle 23.30.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.