fbpx

16 Agosto: la città festeggia il Santo che l’ha protetta dalla peste

Chiesa e Scuola di San Rocco
Nella foto in alto: la Chiesa e l’adiacente Scuola di San Rocco, a Venezia

San Rocco, compatrono di Venezia

 

Quanti sanno che, con San Marco, patrono di Venezia è anche un altro santo, nella storia solennemente festeggiato il 16 agosto? Ebbene si, una particolare venerazione popolare lega San Rocco, le cui spoglie si trovano nell’omonima chiesa, nel sestiere di San Polo, dal  1490, ai veneziani, che a lui si sono rivolti nei secoli soprattutto per chiedere aiuto contro le pestilenze da cui erano colpiti.

@Scuola Grande di San Rocco, Venezia

Dopo la peste del 1576 la festa del compatrono di Venezia diventò uno degli appuntamenti più importanti.
Alla Chiesa di San Rocco, con un sontuoso corteo acqueo, giungeva il Doge che, dopo la messa solenne, si recava a visitare i tesori della Scuola Grande di San Rocco fondata nel 1478 da una Confraternita di laici che chiamò niente di meno che Tintoretto a dipingervi il Vecchio e Nuovo Testamento.

La Festa di San Rocco

La Festa di San Rocco si celebra ancora a Venezia, che non manca ogni anno, il 16 agosto,  di ricordare il santo compatrono.
La processione partirà dalle ore 17 dal Campo dei Frari per giungere alla Chiesa di San Rocco, dove la Santa Messa Pontificale sarà presieduta dal Cardinal Mauro Piacenza.
Alle ore 20.30 ci sarà invece il concerto del Coro Ensemble Iris diretto da Marina Malavasi e della Camerata Accademica diretta da Paolo Faldi (musiche di Antonio Vivaldi) con ingresso libero fino a esaurimento dei posti. Nell’occasione sarà consegnato il Premio San Rocco 2019.

@ Scuola Grande di San Rocco

Dalle ore 9.30 fino alle ore 16.00 sarà inoltre possibile visitare (con un’offerta di 1 € destinato alla beneficenza) la Scuola Grande di San Rocco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter