fbpx

VETRO E DESIGN SI RINNOVANO

ReyerZine_n17-PREMIO-MURANO

Dopo il successo dell’edizione 2012 torna anche quest’anno il concorso promosso dalla Scuola del Vetro Abate Zanetti di Murano che mette a confronto l’arte contemporanea con i maestri vetrai muranesi

Dopo il successo dell’edizione 2012 torna anche quest’anno il Premio Murano, organizzato dalla Scuola del vetro Abate Zanetti in collaborazione con l’Associazione per lo studio e lo sviluppo della cultura muranese. Scopo della manifestazione è di valorizzare la tradizione artistica del vetro di Murano attraverso l’incontro tra l’arte contemporanea e i maestri vetrai muranesi. L’edizione del 2012 ha contato più di 500 progetti grafici provenienti da tutto il mondo, una cinquantina di opere realizzate in vetro da trenta diversi maestri dell’isola di Murano e quasi 5000 visitatori. Senza dimenticare che alla sezione ad invito fuori concorso, prevista anche per il 2013, l’anno scorso hanno aderito importanti esponenti del panorama artistico internazionale tra i quali la stilista londinese Vivienne Westwood, la pianista della Fondazione Resonnance Elizabeth Sombart e il premio nobel Dario Fò. «Si tratta di un rinnovato appuntamento che offre visibilità nazionale e internazionale – spiega Martina Semenzato, Presidente della Scuola Abate Zanetti – e che la Scuola del Vetro mette a disposizione per la valorizzazione delle aziende e maestranze muranesi in un momento particolare per Murano e per il suo comparto del vetro.

L’iniziativa coinvolge designer nazionali, internazionali, maestri vetrai muranesi, e naturalmente anche quest’anno prevede la preziosa partecipazione di tutte le scuole di Murano con il concorso specifico Premio Murano Junior. Pur nella sua dimensione internazionale, il Premio Murano 2013 vuole infatti continuare ad essere un progetto importante di coinvolgimento di tutta la comunità muranese per mettere a confronto ed in relazione tre generazioni: nonni, padri e figli». La Scuola del Vetro Abate Zanetti di Murano è oggi luogo di ricerca e sperimentazione sui temi dell’avanguardia artistica e del design del vetro, oltre alla didattica più tradizionale; un luogo dove si realizzano eventi culturali e si crea una koinè vetraria che esalta la vocazione internazionale di Venezia. Anche per questo è stato deciso di inserire quest’anno una sezione speciale in partnership con lo Iuav di Venezia, per permettere agli studenti della storica Università veneziana un confronto diretto con il mondo del vetro. Un’occasione preziosa di riflessione sull’uso di questo meraviglioso materiale nell’architettura d’interni, nel design ed in altri ambiti applicativi. Conclusa il 18 aprile la prima parte del concorso, durante la quale tutti i candidati hanno inviato i propri progetti, ora alla giuria spetta il compito di selezionare i 30 migliori progetti per il Premio Murano più i 15 progetti per la sezione Junior. Fino al 23 maggio i maestri vetrai interessati a partecipare potranno ritirare le copie dei progetti e scegliere quello al quale ispirarsi per realizzare l’opera.

Prestigiosi anche i numerosi premi in palio (divisi tra autore del progetto e maestro vetraio) in medaglie d’oro di un valore che va dai 5000 euro del vincitore assoluto ai 1500 euro per ciascuna categoria: fornace, lume, vetrofusione, moleria e decorazione. Per la sezione Murano Junior i premi (dei quali beneficeranno le scuole e i maestri vetrai) andranno dai 2000 euro del primo premio ai 1000 per ciascuna delle medesime categorie sopra citate.

DI VALENTINA KENT

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter