Venezia, 31 marzo 2020: ore 12. Un minuto di silenzio per rendere omaggio alle vittime del Coronavirus

L’orologio segna le ore 12. L’Italia intera si ferma in segno di lutto. Le bandiere tricolore dei municipi nei comuni dell’intera Penisola e dei palazzi pubblici sono a mezz’asta.
Tutti assieme, ciascuno a casa propria, collegati alle dirette on line con pc o smartphone, si osserva un minuto di silenzio. Per ricordare le tante vittime della pandemia e partecipare al cordoglio delle comunità più colpite.

Il sindaco Luigi Brugnaro osserva un minuto di silenzio davanti al Municipio di Venezia

L’iniziativa, proposta dai sindaci, è stata immediatamente accolta da Antonio Decaro, presidente dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci) che ha inviato una lettera a tutti i primi cittadini invitandoli a condividere l’iniziativa.

Il minuto di silenzio a Venezia e Mestre

Anche Venezia ha idealmente stretto in un forte abbraccio le numerose vittime di questa drammatica epidemia. Il sindaco Luigi Brugnaro, con la fascia tricolore, ha osservato il minuto di silenzio davanti a Cà Farsetti, sede del Municipio della Città. Un momento di rispetto per tutte le persone che hanno perso la vita e di ringraziamento per tutti coloro che stanno lavorando incessantemente con coraggio negli ospedali per combattere contro il maledetto virus.

La presidente del Consiglio comunale Ermelinda Damiano davanti al Municipio di Mestre in via Palazzo

A Mestre, davanti al Municipio in via Palazzo in rappresentanza dell’Amministrazione era presente la presidente del Consiglio comunale Ermelinda Damiano. Con loro alcuni componenti della Giunta e agenti della Polizia Locale.

Al minuto di silenzio è seguito, a conclusione della cerimonia, l’Inno nazionale di Mameli e l’Inno di San Marco.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Potrebbe interessarti anche: