Trasporto pubblico a Venezia: le novità dal 4 maggio 2020

vaporetto actv 1

Vaporetti su prenotazione e corse aggiuntive, bus navetta dai park di interscambio: ecco cosa cambia per muoversi in città

È partita la fase-2 anche per il trasporto pubblico a Venezia.

Dal 4 maggio AVM/ACTV, l’azienda di trasporto pubblico locale, ha predisposto il nuovo piano che interessa vaporetti, autobus e tram. Molte le novità, sia per le linee di navigazione, sia su gomma.

Per agevolare la mobilità cittadina, le corse aggiuntive riguardano soprattutto le fasce orarie dei pendolari, molti dei quali hanno ripreso o riprenderanno il lavoro.

Vaporetti su prenotazione

La principale novità riguarda l’avvio dell’innovativo trasporto su prenotazione tramite una app.

Per ora, il servizio è attivo per 8 corse in partenza dai capolinea: linea 1 da Lido E alle ore 7.40; linea 2/ da Piazzale Roma C alle ore 7.30, 7.50, 8.10 e 8.30; linea 5.1 da Lido A alle ore 7.15 e 8.15; 5.2 da Piazzale Roma C alle ore 7.20.

Un vaporetto Actv in arrivo a Piazzale Roma

Il funzionamento è semplice. Dopo aver scaricato la app gratuita Ufirst, la persona che desidera effettuare la corsa con quei mezzi può procedere alla prenotazione del posto. Questa deve essere effettuata entro le 23.59 del giorno precedente l’utilizzo ed è valida esclusivamente per la partenza dal capolinea.
Non sarà possibile salire senza e la prenotazione non sostituisce il titolo di viaggio che dovrà essere acquistato e validato secondo le consuete modalità.

Un vaporetto lungo il Canal Grande

Ogni mezzo può portare un massimo di 55 persone, nel rispetto della distanza dovuta tra ciascuna dall’emergenza Covid-19.

Se il vaporetto è a pieno carico, sono consentite solo fermate in discesa; nel caso in cui ci siano posti disponibili, il mezzo effettuerà servizio come corsa bis, seguendo le fermate normali.

Il personale Vela assisterà utenti e operatori per garantire il corretto afflusso nei mezzi.

Corse aggiuntive di navigazione

Per quanto riguarda il servizio di navigazione sono previsti potenziamenti delle corse. Le novità riguardano:

– la linea 2/: una corsa ogni 20 minuti da Piazzale Roma a Rialto e viceversa nelle fasce orarie dalle 7 alle 9.30 e dalle 16 alle 19

Un motoscafo Actv

– la linea 3: una corsa ogni 30 minuti da Piazzale Roma a Murano nelle fasce orarie dalle 6 alle 8 e dalle 17 alle 19 (prima corsa in partenza alle 16.50, ultima alle 18.20)

– le linee 5.1 e 5.2: da Lido per Ospedale – Fondamenta Nove corse aggiuntive alle 6.50, 7:50, 12.50, 13.50, 15.50, 16.50, 17.50. Nel percorso inverso alle 7.20, 8.20, 12.20, 13.20, 14.20, 16.20, 17.20, 18.20

– linee 6: una corsa ogni 20 minuti da Piazzale Roma al Lido e viceversa nelle fasce orarie dalle 6.30 alle 9.30 e dalle 16.30 alle 19.30

– linee notturne: è inserita una corsa aggiuntiva in partenza da Fondamenta Nove alle 23.45 con fermate a Murano, Mazzorbo, Torcello, Burano, Treporti.

Il trasporto pubblico in terraferma

In terraferma, aumentano le corse in servizio sulle seguenti linee:

Il tram a Mestre

– tram T1 (Favaro, Mestre Centro, Venezia P.le Roma e viceversa): effettua una corsa ogni 10 minuti al mattino fino alle 9 e una corsa ogni 15 minuti negli altri orari di punta 12-15 e 17-19 in orario feriale

– linea 2 (Mestre Don Sturzo, Mestre Ferrovia, Venezia P.le Roma e viceversa: una corsa ogni 15 minuti al mattino fino alle 9 e dalle 12 alle 15 e 17- 19 in orario feriale

– linea 3 (Villabona, Catene, Marghera, limitata Mestre Centro): una corsa ogni ora

– linea 4L (Mestre Centro, Corso del Popolo, Venezia P.le Roma e viceversa): una corsa ogni 10 minuti al mattino fino alle 9 e ogni 15 minuti nelle fasce 12-15 e 17-19 in orario feriale

La line 4L in piazzale Cialdini a Mestre

– linea 19 (Favaro, Campalto, Venezia P.le Roma e viceversa): una corsa ogni 30 minuti

– linea 45H (Ospedale, Favaro, Tessera, Cà Noghera e viceversa): 8 coppie di corse al giorno

– linea 15 (Mestre FS – Aeroporto): è ripristinata da Mestre FS una corsa all’ora dalle 6.20 alle 10.20 e dalle 15.20 alle 19.20. Da Aeroporto: una corsa all’ora dalle 6.50 alle 10.50 e dalle 15.50 alle 19.50.

L’inserimento di corse aggiuntive in orario dei pendolari interessa anche le linee extraurbane: 6 (Spinea, Marghera, Venezia P.le Roma e viceversa); 7 (Spinea, Miranese, Venezia); 58E (Piove di Sacco, Campolongo, Fossò, Dolo e viceversa; 67E (Piove di Sacco, Bojon, Campagna Lupia, Dolo e viceversa; 80 (Martellago, Zelarino, Cipressina, Mestre centro, Venezia e viceversa).

Un autobus di nuova generazione

Sul sito web www.actv.it è possibile trovare tutte le informazioni aggiornate in termini di orari, percorsi e linee guida di comportamento per gli utenti.

Servizio navetta e park gratuiti

Il nuovo piano dei trasporti prevede anche bus navetta dalle 6.30 alle 20.30 dai parcheggi interscambio di via dei Petroli e via Ceccherini dove si può sostare gratuitamente. I collegamenti Petroli-Piazzale Roma e Ceccherini-Mestre Centro funzionano ogni 10 minuti negli orari di punta 6.30-9; 12-14.30; 16.30-19 e con una corsa ogni 15 minuti nel resto della giornata. Il park Ceccherini non effettua il servizio navetta il sabato, domenica e festivi.

Il Comune di Venezia ha prorogato al 2 giugno 2020 la sosta gratuita sulle strisce blu a Mestre, Marghera e Lido.

Strisce blu a Mestre

A disposizione, gratuitamente, anche 200 posti al park VTP 5 della Marittima (vicino alla fermata del People Mover), mentre Tronchetto Venezia Parking (www.tronchettoparking.it) mette a disposizione di tutti i Veneti tariffe scontate e agevolazioni.

La sosta per tutta la giornata passa da 21 a 8 euro dal lunedì al venerdì, 10 il sabato e la domenica. E’ inoltre possibile acquistare tessere scalari prepagate che permettono di sostare a 6 euro al giorno senza distinzioni tra feriali e festivi.

La capienza massima dei mezzi

I vaporetti possono trasportare un massimo di 55 persone, 46 possono invece viaggiare a bordo di un motoscafo. Sugli autobus normali non possono salire più di 25 utenti (15 seduti e 10 in piedi), su quelli doppi 35 (20 seduti e 15 in piedi).

Le indicazioni su dove sedersi a bordo degli autobus Actv

A bordo di ogni mezzo pubblico si sale solo con mascherina e guanti di protezione. Le regole per viaggiare su vaporetti, autobus e tram riguardano sia i passeggeri, sia il personale di bordo.

Personale di bordo Actv

Per quanto riguarda il distanziamento tra i passeggeri, Actv ha installato segnalazioni perché sia rispettato almeno 1 metro tra uno e l’altro negli imbarcaderi, alle fermate e a bordo di vaporetti, autobus e tram.

Per ulteriore sicurezza degli utenti prosegue la sanificazione quotidiana dei mezzi che garantiscono i collegamenti nella Città Metropolitana.

Un servizio che verrà incrementato

L’offerta di mezzi – sottolinea Luca Scalabrin, presidente di Actv – sarà incrementata progressivamente, di pari passo con le riaperture decise da Governo e Regione. Questo per rispondere nel modo più adeguato possibile alle necessità degli utenti. Il piano è stato studiato per ridurre il più possibile i problemi creati dalla ridotta capienza imposta sui mezzi dall’emergenza Covid-19. Monitoreremo giorno per giorno la situazione per capire dove eventualmente aggiustare il tiro incrementando la frequenza”.

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: