Venezia non rinuncia al suo DNA culturale. Venice Glass Week 2020

The Venice Glass Week

#THEHEARTOFTHEGLASS A SETTEMBRE

Si terrò dal 5 al 13 settembre la Venice Glass Week 2020, il grande evento dedicato alla produzione del vetro che, nella sua 4° edizione, torna riportando il focus alla sua origine:  Murano.
Il titolo ufficiale dell’evento è, infatti, #THEHEARTOFTHEGLASS .
Un’iniziativa che vuole simboleggiare un segnale di forza e di vita per quello che rappresenta un valore culturale importante della nostra città e una delle produzioni artigiane più antiche del nostro Paese.
La presenza di artisti, designer, studiosi e molti altri, daranno un segnale di futuro a quest’arte millenaria che sta attraversando un momento difficile.
A raccontare la Settimana del Vetro sono Luciano Gambaro, presidente del Consorzio Promovetro Murano e Chiara Squarcina, direttrice del Museo del Vetro
“Portare avanti quest’iniziativa è una cosa che fa molto onore – commenta il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro -Il periodo post-Covid è uno dei momenti più difficili mai attraversati dalla città e il vetro ne ha risentito più di altri settori. Ecco perché ho chiesto al Governo di prolungare gli ammortizzatori sociali per la filiera turistica per specificità particolari come lo è questa. Non è per incapacità d’impresa che non si riesce ora a stare sul mercato ma per l’assenza di turismo. Rischiamo di perdere una parte importante della nostra cultura”.

Presentazione di Venice Glass Week
Da sx verso dx: il presidente del Consorzio Promovetro Luciano Gambaro, la direttrice del Museo del Vetro Chiara Squarcina e il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro

 

Murano torna al centro del mondo del Vetro

Il Festival Internazionale del Vetro è stato inserito dalla Regione Veneto tra i Grandi Eventi di quest’anno.
Dopo il successo della 3° edizione nel 2019, con i suoi 103 mila visitatori, il 2020 preannuncia una settimana dal sapore completamente diverso.
La lunga riflessione portata dal periodo di lockdown ha infatti fatto nascere nuove idee per il rilancio di questa iniziativa.
Un festival sicuro, composto da eventi in loco ma anche digitali, capaci di far entrare tutti nel mondo della creazione artistica vetraria.
Sarà un festival focalizzato sul “Fare il Vetro”, facendo tornare Murano a essere il “Cuore del Vetro” di cui parla il titolo dell’evento, proprio grazie all’artigianalità che ne contraddistingue le produzioni. Un’artigianalità comunicata anche dagli scatti della graphic designer Cristina Morandin.

Un festival che rispecchi la volontà di rinascita di una città e della sua arte

Quale sarà il paradigma di questa nuova edizione? La direttrice del Museo del Vetro di Murano Chiara Squarcina mette subito in chiaro che, nonostante il momento difficile,  sarà un festival all’altezza del nome e della tradizione che porta sulle spalle.


“#THEHEARTOFTHEGLASS comprende 150 eventi organizzati tra l’isola di Murano, Venezia e Mestre. Ci sono state più di un centinaio di richieste di partecipazione. Artigiani, designer, studiosi del vetro contemporaneo e storico. -rileva –  Saranno quindi moltissimi gli interlocutori a dare spessore a questo evento”.
L’obiettivo di questo festival e del Museo del Vetro, centro nevralgico dell’interesse per la materia, sarà quello di creare un punto di incontro e scambio per tutti i lavoratori e gli appassionati. Insomma, come dicono scherzando i relatori, “c’è molto vetro al fuoco”.
Tra le tipologie di evento designate per questo festival, gratuite come nella vecchia edizione, ci sono visite guidate e tour, ci sono workshop, concorsi, persino una gara podistica, che ha tutta l’aria di essere più un giro dell’area del vetro muranese, per valorizzare la zona di produzione di questa forma d’arte.

Murano: Museo del Vetro
Murano: Museo del Vetro

Spazio ai giovani e alle idee per il futuro

La creazione vetraria è una forma d’arte in continua evoluzione. Serve la consapevolezza di essere davanti a un altro momento di cambiamento e, per questo, nuova linfa per alimentare la produzione del futuro, nuove idee per nuove forme.
Oltre ai mastri vetrai scelti dalla Comitato Scientifico del Glass in Venice, sarà dedicata agli artisti  Under 35 un’iniziativa,portata avanti da Laguna B S.r.l., che consentirà ai migliori di frequentare uno  Stage alla Pilchuck Glass School di Seattle.
Il Bonhams Price, che prevede l’assegnazione di un premio di 1000 euro, andrà invece al miglior maestro vetraio.

 

 

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: