fbpx

Tempo libero: Città Metropolitana di Venezia viva e dinamica

Il podio disegnato dal Rapporto sul Tempo Libero realizzato da Il Sole 24 Ore edizione 2019
Nella foto in alto: Il podio disegnato dal Rapporto sul Tempo Libero realizzato da Il Sole 24 Ore edizione 2019

Cosa si può fare a Venezia?
Migliaia di cose. Parola di Sole 24 Ore.
Nel suo rapporto “Indice del tempo libero” il quotidiano indica infatti Venezia come la terza provincia in Italia per la presenza di svaghi ed eventi. I dati raccolti riguardano il 2018 e rientreranno nell’indagine sulla Qualità della vita 2019 giunta quest’anno alla sua trentesima edizione.
Il ritratto che esce dal lavoro del Sole 24 Ore mostra il nostro territorio come una realtà dinamica, i cui cittadini amano godersi il tempo libero e hanno uno stile di vita legato alle opportunità offerte dalla città.

Disponiamo di un’ampia scelta per gli spettacoli, 284 ogni 10 kmq,  siamo al primo posto tra le province italiane per il numero dei concerti di musica classica e leggera, 2,1 ogni mille abitanti e occupiamo a pieno titolo la terza posizione per mostre e proposte culturali.

Il Rapporto del Sole 24 Ore

L’indagine del Sole 24 Ore mette a confronto 107 province italiane sulla base di 12 indicatori specifici, sui quali il punteggio viene calcolato in relazione all’offerta reale.
Tre sono gli ambiti sui cui si concentra il rapporto: Attrattività turistica, Servizi per lo svago della popolazione e Offerta culturale.

Scopriamo così che in termini di “divertimento” arriviamo dopo solo a Rimini (545 punti) e Firenze (502), che spendiamo volentieri per cinema e teatro, che ci godiamo due spettacoli ogni mille abitanti e che tra i nostri svaghi, seppur non risulti tra i primi posti in classifica, facciamo rientrare anche la lettura, visto che per numero di librerie ogni mille abitanti occupiamo la 53° posizione.

Tempo libero ed eventi

Il Sole 24 Ore ci offre una panoramica d’insieme. Nello specifico, però, sono i numeri che danno consistenza alla posizione conquistata in classifica.
Un esempio? Nel nostro territorio si contano in media 50 eventi al giorno, che nei periodi di picco estivi raggiungono quota 186. Il solo Comune di Venezia ne autorizza oltre 2000 l’anno. A questi si aggiungono i grandi eventi di fama internazionale quali il Carnevale, la Biennale d’Arte, di Architettura, del Teatro e della Musica, il Festival del Cinema di Venezia, il Redentore e  la Regata Storica.  E poi ancora la Venicemarathon, il Premio Campiello e quest’anno anche il Salone Nautico Internazionale, il Grand Road Venezia Montecarlo 2019,  The Venice Glass Week  e l’Home Venice Festival.

Tra pubblico e privato

Ma è tutto il territorio metropolitano che, soprattutto d’estate, si anima offrendo occasioni di intrattenimento ogni giorno e ovunque.
Venezia e altri comuni hanno scelto infatti la strada della collaborazione tra pubblico e privato per garantire un maggior numero di eventi e di servizi, tra cui quelli bibliotecari, con sempre maggiori strutture aperte anche negli orari serali e durante il fine settimana. Alle manifestazioni tradizionali e a quelle di caratura internazionale si aggiungono così una miriade di eventi dislocati sull’intero territorio. Moltissimi, a Venezia, sono riassunti nella formula “Le Città in Festa”, un ricco calendario di manifestazioni che da qualche anno mette insieme le associazioni, i commercianti, i comitati cittadini, l’amministrazione e Vela.

Come si dice, “bei momenti”. Li riproponiamo con alcune immagini.

Festival Show Piazza Ferretto

 

1 commento su “Tempo libero: Città Metropolitana di Venezia viva e dinamica”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter