Economia +

Stipendi più bassi, ma i costi? Ecco dove si risparmia

Stipendi più bassi, ma i costi? Ecco dove si risparmia

Nella nostra nazione le spese abitative costano il 2,2% in meno rispetto alla media europea, ma il cibo l’8,3% in più. Il tool che compara i prezzi in Europa

Quanto spendono gli italiani per fare la spesa?
Secondo i dati ISTAT nel 2019 le famiglie hanno speso circa 464 euro in un mese, ovvero circa 116 euro a settimana.
Ma quanto costa riempire il carrello di cibo rispetto agli altri Stati membri dell’Unione europea? E ancora: conviene comprare abbigliamento, calzature e mobili per la casa in Italia o dove?
A queste domande, mentre l’inflazione galoppa veloce e aumenta la perdita di potere d’acquisto, risponde Eurostat con un piccolo “giochino” che permette di scoprire in quali posti d’Europa è possibile risparmiare.

Scopriamo dove si risparmia in Europa

Considerato che gli stipendi degli italiani risultano essere i più bassi rispetto al resto d’Europa, è interessante capire quanto ci costa vivere.
L’Ufficio statistico dell’Unione europea (Eurostat) ha messo on line uno strumento che ci permette di individuare dove i nostri acquisti hanno un costo minore.
Il tool (lo strumento) è basato su dati aggiornati sui livelli dei prezzi al consumo nell’Unione europea nel 2021.
Al link https://ec.europa.eu/eurostat/web/products-eurostat-news/-/wdn-20220623-1 basta selezionare un prodotto o servizio per vedere il Paese con il livello di prezzo più basso e quello più alto. Oppure si può selezionare un Paese per vedere come si classifica rispetto agli altri.
Per quanto riguarda il cibo, l’Italia vanta purtroppo il triste primato di un costo maggiore dell’8,3% rispetto alla media europea.
Per contro alcolici e tabacco si piazzano al 6,3% in meno rispetto alla media. In top position per il costo più elevato si posiziona la Svizzera (inclusa nel conteggio pur non appartenendo all’Unione europea), mentre il Paese più economico è la Romania.

Altri confronti sui costi

Il costo delle spese abitative in Italia risultano meno esose di un 2,2% rispetto al resto Europa, ma se si considerano solo i mobili per arredare l’abitazione raggiungono al confronto un + 8,4%. Anche acquistare l’auto nel nostro Paese costa il 2% in più.
Una bella vettura a poco prezzo si può comprare in Polonia.
Restando in ambito di trasporti però possiamo vantare di avere quelli che risultano tra i più economici con il 12,3% di costi in meno rispetto alla media.
E’ comunque la Bulgaria il Paese in cui risultano più vantaggiosi, risultando dimezzati.
Anche le comunicazioni in Italia hanno un costo inferiore, rispetto agli altri Paesi, del 16,1%.
Intrattenimento e cultura sono invece cari ma pur sempre inferiori anche se solo dell1,4% rispetto alla media Ue.
Altro primato negativo per gli alloggi per le vacanze, anche questi più cari del 3,2%. I Paesi dell’Ue più economici in assoluto? Romania e Bulgaria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Tag:  costi spesa