fbpx

Quartiere Pertini e Spes: nuove strutture per lo sport in città

I lavori per la realizzazione del nuovo campo di calcio a 5 nel Quartiere Pertini di Mestre
Nella foto in alto: I lavori per la realizzazione del nuovo campo di calcio a 5 nel Quartiere Pertini di Mestre

Uno sarà pronto a inizio ottobre, l’altra sarà rinnovata entro il 2020.
Sono il nuovo campo di calcio a 5 del Quartiere Pertini e la palestra della Spes di Carpenedo.
Altri due tasselli che concorrono ad arricchire l’offerta sportiva delle Città di Venezia.

Sport in città:  campo di calcio a 5 al Quartiere Pertini

La conclusione dell’intervento nel Quartiere Pertini è ormai prossima.
Entro i primi giorni di ottobre chiuderà infatti il cantiere per la realizzazione del nuovo campo di calcio a 5.
Con la gettata della colata di cemento necessaria come base, il passo successivo sarà la posa del manto di erba sintetica. Poi, saranno installata la recinzione e predisposte nuove torri faro. Nel contempo, è prevista la realizzazione dei marciapiedi illuminati e collegati a quelli esistenti,

“Questa piastra – ha commentato il presidente della Commissione Sport del Comune di Venezia, Matteo Senno – permetterà ai giovani di divertirsi e stare insieme. Allo stesso tempo, i ragazzi fungeranno da “occhi attenti” del quartiere”. Nei progetti, il nuovo campo ospiterà molte iniziative, tra cui un torneo tra quartieri. Il costo dell’intervento è di 145.000 euro, finanziato con fondi Pon-Metro.

Il consigliere Matteo Senno durante il sopralluogo al Quartiere Pertini

Sport in città: la palestra Spes di Mestre

La sede della Spes Mestre di via Cima d’Asta, tra via Martiri della Libertà e via San Donà, è dedicata principalmente allo svolgimento di varie specialità della ginnastica. La Giunta comunale ha ora approvato il progetto definitivo per la ristrutturazione dell’intero edificio. Il prossimo step sarà la realizzazione del progetto esecutivo, per poter partire entro l’anno con i lavori e completarli per il 2020. Il costo complessivo dell’intervento è di 680.000 euro.

La palestra vedrà l’adeguamento e la messa a norma degli impianti elettrici e meccanici secondo la normativa Coni. Questo, a conclusione dei lavori, consentirà di acquisire il certificato di prevenzione incendi e l’agibilità pubblico spettacolo. Con l’adeguamento della tribuna a una capienza di 95 posti, sarà così possibile ospitare anche gare e non solo allenamenti. Tra le altre opere previste, l’adeguamento degli spogliatoi, l’abbattimento delle barriere architettoniche e la ricollocazione della palestrina interna, oltre al risanamento delle strutture esterne in cemento armato.

La palestra della Spes a Carpenedo

“Piano Marshall” e Indice di Sportività

Questi due interventi si inseriscono nei più ampio “piano Marshall” per lo sport messo in atto in città. Per la manutenzione, il ripristino e la realizzazione di impianti sportivi sull’intero territorio, sono stati stanziati dal Comune oltre 20 milioni di euro. A questi si aggiungono i fondi destinati al contributo “6Sport”, erogato alle famiglie metropolitane con bambini di 6 anni (e, da quest’anno, anche a quelle del capoluogo con bambini di 7 anni). 180 euro per sostenere l’introduzione allo sport delle nuove generazioni.

Tutto ciò ha contribuito alla risalita di Venezia nella classifica sull’Indice di Sportività elaborata dal quotidiano “Il Sole 24 Ore”. Nel 2019, l’area metropolitana veneziana si è collocata in 19^ posizione tra le 107 province italiane. Continua dunque la risalita in atto negli ultimi anni, dopo il 36° posto nel 2018 e il 42° nel 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter