fbpx

Sicurezza urbana: sarà estesa la rete di videosorveglianza in città

telecamere-sorveglianza

L’obiettivo è quello di dare una svolta alla sicurezza urbana. A partire da un controllo del territorio il più capillare possibile.
Dalla città storica alla terraferma, le aree di maggior interesse storico, le arterie stradali più importanti  e le zone note per esser luoghi di spaccio saranno monitorate da 160 nuove telecamere.
L’annuncio è stato dato dopo che la Giunta ha approvato la loro installazione, portando così a 326 le telecamere attive in città.
“La sicurezza nel comune di Venezia è una priorità – dice il comandante della Polizia locale Marco Agostini – Grazie a questo ulteriore investimento riusciremo a realizzare un deciso passo in avanti nella direzione di monitorare l’intera città lavorando in sinergia e collaborazione con le altre Forze dell’ordine”.

Una rete capillare per una centrale multimediale

Finalizzata alla prevenzione e alla lotta al crimine, tutta la rete delle telecamere del comune di Venezia comunicheranno direttamente con la Smart Control Room  (la centrale multimediale per il controllo e la gestione della mobilità, della sicurezza stradale e del territorio) in fase di realizzazione al Tronchetto.

Nella stessa sede confluiranno anche le immagini di altri sensori, telecamere e rilevatori.
Ulteriori dati arriveranno quindi all’elaboratore centrale dai parcheggi, dalle biglietterie, dalle fermate e dagli approdi del trasporto pubblico locale. Ma anche dai sensori in fase di installazione per il controllo dei flussi pedonali nella città storica e dai nuovi impianti per il controllo del traffico acqueo.
Il progetto, che prevede anche il collegamento in fibra di tutti gli impianti, sarà realizzato da Venis spa per un totale di 1.095.000 euro cofinanziati dal Ministero degli Interni nell’ambito del Patto per la Sicurezza.

Le tappe della videosorveglianza

L’installazione  coprirà inizialmente l’area Marciana di Venezia e sarà completata entro fine luglio.
Lido, Ponte della Libertà, Tronchetto, Piazzale Roma e Fondamente Nove vedranno installate le nuove telecamere entro la fine di gennaio 2020. Uguali i tempi per l’estensione della videosorveglianza lungo le principali arterie di traffico della Terraferma come via Terraglio, via Miranese, via Castellana e via Circonvallazione  A seguire, Murano, Giudecca e Tessera, zona aeroporto.

Le immagini video, in altissima risoluzione, saranno condivise in tempo reale tra la centrale della Polizia Locale, la Smart Control Room, le sale operative della Guardia di Finanza, del 118, di Polizia e Carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter