fbpx

Una città più verde e più vivibile

Parco del Picchio alla Gazzera
Nella foto in alto: Parco del Picchio alla Gazzera

Nuovi spazi verdi sicuri e puliti al Parco del Picchio di via Mattuglie, alla Gazzera.
L’area verde urbana attrezzata era ormai diventata invivibile. Sfruttando la fitta vegetazione, malintenzionati e tossicodipendenti ne avevano infatti preso possesso e si erano moltiplicati gli episodi di vandalismo.

Il Parco del Picchio dopo la riqualificazione

Il Parco, adesso, è stato completamente riqualificato e riconsegnato alla cittadinanza. Sono stati potati gli alberi, posizionati nuovi giochi per bambini, rinnovato l’impianto di illuminazione e installate telecamere di sorveglianza. E, alla riapertura, è stata festa per tutti. A partire dai bambini.

L’intervento: verde e illuminazione

I lavori sono costati complessivamente 112.000 euro. Il progetto di riqualificazione è stato sostenuto dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale. L’Unione Europea ha quindi contribuito con 76.613 euro di fondi Pon Metro, nell’ambito del “Programma operativo Città Metropolitane 2014-2020”, dedicato allo sviluppo urbano sostenibile.

L’area giochi di Parco del Picchio

Per la parte “verde”, oltre alla potatura degli arbusti, di cui è stata ridotta l’altezza, è stato eliminato il sottobosco e sono stati riseminati i prati. L’illuminazione di viali interni e area adibita ad attività ricreative e giochi all’interno del parco conta ora su 18 punti luce con lampade a led ad alta efficienza luminosa.

Lampione e telecamera di videosorveglianza al Parco del Picchio

L’intervento: giochi, arredo urbano e videosorveglianza

A causa delle rotture dovute ad atti di vandalismo, le giostrine presenti al Parco del Picchio erano ormai inservibili o non sicure. L’area gioco è stata così completamente rifatta, con il posizionamento di nuove giostrine adatte ai bambini dai 2 anni in su e accessibili anche a piccoli con disabilità.

L’ingresso all’area giochi di Parco del Picchio

Insieme alla stesura di roccia stabilizzata sui percorsi pedonali, sono stati numerosi anche gli interventi specifici sull’arredo urbano. Le sagome in legno sono state risistemate o asportate e, soprattutto, si è intervenuti su panchine, cestini, portarifiuti, portabiciclette e doghe della pavimentazione. Così come è stata sistemata la fontana. Infine, proprio di fronte all’area giochi, sono state posizionate due telecamere di videosorveglianza.

Portabiciclette al Parco del Picchio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter