fbpx

Ospedale al Mare: si completa la bonifica

Interno dell’ex Ospedale al Mare verso l’ingresso principale
Nella foto in alto: Interno dell’ex Ospedale al Mare verso l’ingresso principale

È un altro passo verso la nuova vita dell’Ospedale al Mare del Lido.
La bonifica dei terreni finalmente sarà completata
, indicativamente verso la fine della prossima primavera.
E questo consente di consolidare il progetto di riqualificare e rivitalizzare l’area con un villaggio turistico e un albergo, il cui iter prosegue dopo la prima presentazione della scorsa primavera.

Ospedale al Mare del Lido di Venezia

La bonifica dell’area dell’ex ospedale

Nelle scorse ore, la Giunta comunale ha approvato la variante al progetto operativo di bonifica dell’ex Ospedale al Mare. Si tratta di un adempimento che il Comune ha “ereditato” anni fa con l’acquisizione dell’area dalla Regione. Nella successiva vendita a Cassa Depositi e Prestiti, il Comune si è quindi impegnato a sistemare i terreni, per renderli utilizzabili ai fini delle nuove progettualità.

Il primo stralcio dei lavori di bonifica era già stato completato nel 2014. In quell’occasione, erano stati rimossi e smaltiti i terreni superficiali interessati da inquinanti. Era stata infatti rilevata la presenza dei classici “rifiuti ospedalieri” (metalli, idrocarburi, diossine) in valori superiori a quelli tollerati dai limiti piuttosto restrittivi ora vigenti.

Ora, con un intervento del valore complessivo di 1.116.500 euro, andranno ricollocati in loco materiali non inquinati per riportare il sito ai livelli precedenti.
Dopo l’ok della Giunta, andrà approvato il progetto esecutivo per dare quindi il via alla gara e partire con i lavori. Che, salvo complicanze, dovrebbero concludersi prima dell’estate.

Rendering del progetto di recupero dell’Ospedale al Mare

Il rilancio dell’area

L’area dell’ex Ospedale al Mare, attualmente, è di proprietà di Cassa Depositi e Prestiti. Il primo tentativo di rilancio, non andato in porto, fu presentato da parte di Est Capital.
Adesso sono Club Mediterranee e Th Resorts ad aver illustrato il progetto che punta sull’area assegnandole una destinazione turistica, pur mantenendo il presidio medico al suo interno.

Il Comune, formalmente, non vi ha quindi più alcun potere. Ma vede di buon occhio un progetto di rigenerazione di un’area che ha conosciuto abbandono e degrado.

“La riconversione dell’ex Ospedale al Mare – ha ricordato l’assessore all’Ambiente, Massimiliano De Martin, citando il sindaco Luigi Brugnaro – non rispetterà solo il sistema delle dune, favorendo la rinaturalizzazione del territorio. Ma porterà anche nuova occupazione, con 500 posti stabili a regime. E manterrà la parte del Distretto sanitario. Il tutto, attraverso un progetto economicamente sostenibile ed esempio di buona amministrazione”.

1 commento su “Ospedale al Mare: si completa la bonifica”

  1. Era un vero delitto che una zona così bella ,servita pure dal vicino aeroporto nicelli ,venisse abbandonata al sudiciume e alle pantegane ..a dire il vero ho sempre pensato che un club mediterranee o qualche grossa catena turistica utilizzasse il posto .validissimo sia all’estate che in inverno con i mezzi lagunari a pochi minuti da Venezia ,ripristinando poi piscina con l’acqua salata ….un pool di fisioterapisti validi potrebbe rifiorire come posto da remis an form corredato da terapie riabilitative e validi terapisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter