Le prime nuove motovedette dei carabinieri all’insegna del green

motovedetta-ibrida-Carabinieri

La direzione è quella di una mobilità sempre più green.
Anche per l’arma dei Carabinieri, che, nell’ambito di un progetto di rinnovamento dell’intera flotta, ha presentato le prime tre nuove imbarcazioni ibride.
Saranno impiegate per i servizi di vigilanza. Moderne, ecologiche e funzionali, le tre motovedette sono un’imbarcazione “Classe 300a propulsione ibrida utilizzata per il trasporto di persone in laguna e due “Classe 100”.
Queste ultime viaggeranno per i servizi di Pronto intervento nel centro storico e nelle isole del territorio comunale.

la nuova motovedetta ibrida a servizio dell’Arma dei Carabinieri

Le dimensioni delle motovedette sono state studiate per consentire sia la massima maneggevolezza in spazi ridotti, sia il miglior confort di bordo.
Sono inoltre dotate dei più moderni sistemi operativi per consentire un ottimale svolgimento del lavoro.

Le barche ibride funzionano con due modalità di motore: in elettrico per navigare all’interno di rii e canali, in endotermico diesel per percorsi fuori Venezia, caricando contemporaneamente le batterie.

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: