fbpx

Carnevale di Venezia: spettacolo ed emozione

Immagine guida del Carnevale di Venezia 2019

Un omaggio ai 50 anni dell’allunaggio dell’Apollo 11. Ma anche a Giulio Verne, al Barone di Munchausen o a Star Trek, Star Wars e tutte le serie, di fumetti e video, che si ispirano allo spazio. Si può davvero dire che il Carnevale di Venezia 2019 è sbarcato sulla luna. Perché “Blame the moon – Tutta colpa della luna” (citazione dell’Otello di Shakespeare) è il titolo scelto per i 20 giorni della manifestazione. 

Da sabato 16 febbraio al martedì grasso del 5 marzo una lunga kermesse tra musica, spettacoli, tradizioni ed effetti speciali. In tutta l’area metropolitana.

 

I NUMERI DEL CARNEVALE 2019

150 Eventi
300 Artisti e gruppi coinvolti
30 Eventi Culturali
50 Eventi per bambini e ragazzi 200 Giornalisti accreditati

VIDEO > Il capo di gabinetto del Comune di Venezia, Morris Ceron sul Carnevale di Venezia 2019

APERTURA CON

LA FESTA SULL’ ACQUA

La Festa sull’Acqua. Parte I. 2019

 

I PRINCIPALI APPUNTAMENTI 

16 febbraio: il prologo a Cannaregio.

Lo show della Festa veneziana sull’acqua

17 febbraio: il secondo atto della Festa veneziana sull’acqua.

Il corteo acqueo

23 febbraio: corteo delle Marie

24 febbraio: volo dell’Angelo

02 marzo: sfilata dei carri a Marghera

03 marzo: volo dell’Aquila

03 marzo: volo dell’Asino

03 marzo: sfilata dei carri a Campalto

05 marzo: a Zelarino il Carnevale dei ragazzi

05 marzo: el svolo del leon

 

Immagine guida del Carnevale di Venezia 2019

LE NOVITA’

Marco Maccapani, direttore artistico per il quarto anno consecutivo, più che di “novità” preferisce parlare di “cose nuove, perché il Carnevale non va rinnovato, ma reinterpretato ogni anno”.

Le tematiche sono un po’ cambiate: quest’anno si tornerà alla spontaneità del Carnevale, dopo tre anni incentrati sulla valorizzazione delle realtà artigiane per sensibilizzare alla conoscenza della Venezia della tradizione.

DUE NUOVE SFILATE AL

LIDO E A CAMPALTO

Di certo nuova è la sfilata dei carri allegorici al Lido. E la sfilata torna, dopo 18 anni, anche a Campalto, in aggiunta a quelle tradizionali di Marghera e Zelarino. Nella prospettiva della massima sicurezza (uno dei temi sui quali gli organizzatori hanno tenuto l’attenzione ai massimi livelli), quest’anno anche il terzo “volo”, quello “del Leon”, potrebbe subire un contingentamento nel numero delle persone ammesse in piazza. E ci sarà anche un nuovo “volo” speciale: quello dell’Angelo guerriero (che ha alle spalle la storia vera di tenacia e voglia di vivere della ragazza che ne sarà protagonista), come anticipo del volo dell’Angelo vero e proprio. San Marco avrà anche una programmazione musicale, con l’aiuto dei ragazzi di Home Festival, che nell’occasione diventa “Home Venice” anticipando il festival di luglio a San Giuliano.

UN BATTELLO SPECIALE PER I RESIDENTI

Cambiano anche alcuni orari per cercare di minimizzare le interferenze con il turismo pendolare. E, sempre nella logica di mescolare il meno possibile i flussi, è stato previsto un battello speciale gratuito dalla Stazione a San Marcuola nell’orario della manifestazione di apertura (la Festa veneziana sull’acqua, in rio di Cannaregio, la sera di sabato 16 e la mattina di domenica 17). In tal modo, i residenti potranno rientrare più facilmente a casa, bypassando l’evento. Numerose le regate previste e confermato anche il concorso per la maschera più bella, così come confermata anche la ballata delle maschere con il taglio della testa al toro, e sarà il Casinò di Ca’ Vendramin a ospitare le cene ufficiali del Carnevale. Per la parte spettacolare tradizionale, quest’anno si punterà sulla rievocazione della figura tipicamente veneziana dei “Signori della Notte”.

IL CARNEVALE IN TERRAFERMA

In terraferma poi, vi sarà il coinvolgimento del museo M9 in tutte le attività su Mestre, che ospiterà eventi, attività per ragazzi e molto altro. La scenografia di piazza Ferretto, così come quella di piazza San Marco, si rinnova grazie alla collaborazione con la Fenice. Sul palco, realizzato più grande rispetto al solito, si svolgerà tra gli altri appuntamenti anche una tappa del talent di Festival Show. E Mestre sarà teatro del Carnival Street Show, con circa 15 compagnie ad esibirsi, dall’anteprima di domenica 17 ai giorni finali e più caldi del Carnevale, passando per il week-end “caldo” del 23 e 24 febbraio.

 

L’ORGANIZZAZIONE E LA SICUREZZA

L’organizzazione ha cercato di predisporre le migliori misure per rendere ancora più sicuro questo Carnevale 2019. La base sono le esperienze delle precedenti edizioni, ma è stata ancora una volta fondamentale la partecipazione di tutti i soggetti istituzionali interessati. La collaborazione e il lavoro collettivo – ha spiegato l’Amministrazione veneziana – sono infatti i segreti per far sì che un evento di massa come questo possa svolgersi nella maniera migliore, senza incidenti e nel rispetto della città (il Carnevale supporta la campagna di sensibilizzazione internazionale del Comune #EnyoyRespectVenezia) e di chi ci vive. “I modelli organizzativi che adottiamo a Venezia in occasione di eventi come Carnevale e Redentore – ha sottolineato Morris Ceron, capo di gabinetto del sindaco – sono tra i finalisti di un premio internazionale a Londra come esempio mondiale di gesrione di eventi. Quel che cerchiamo di fare, è migliorarci, prestando grande attenzione ai particolari”.

VIDEO > L'assessore al Turismo del Comune di Venezia, Paola Mar sul Carnevale di Venezia 2019

VIDEO > Il Direttore Artistico del carnevale di Venezia 2019 Marco Maccapani

VIDEO > Giovanni Giusto: Il corteo della pantegana e i signori della notte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter