Arte e Cultura +

I Maneskin hanno conquistato l’America

I Maneskin hanno conquistato l’America
I Maneskin con Mick Jagger @Facebook Maneskin

La foto con Mick Jagger postata su Facebook, l’hanno accompagnata con il ringraziamento ai Rolling Stones e la frase “What a night! Best memory of all time”. Cioè “Che notte! Il miglior ricordo di tutti i tempi”.
Ma è solo la punta di diamante della tournée dei Maneskin negli Stati Uniti, che ha definitivamente lanciato la band romana nell’élite della musica mondiale.
L’esibizione all’Allegiant Stadium di Las Vegas, in apertura del concerto dei Rolling Stones ha infatti conquistato le migliaia di spettatori presenti, con 40 minuti di rock capaci di far breccia non solo tra i giovanissimi che già li conoscevano, ma anche dei tanti fans di Mick Jagger e del suo storico gruppo.

maneskin
I Maneskin. Stelle e strisce per l’apertura del concerto dei Rolling Stones @Facebook Maneskin

Hello, Las Vegas! È un onore essere qui e avere la possibilità di suonare sul palco della band più grande di sempre”, si è presentato Damiano David, cantante e frontman dei quattro ragazzi italiani passati dalle esibizioni sul marciapiede, a X Factor, fino alle vittorie all’ultimo Festival di Sanremo e poi all’Eurovision Song Contest.
La scaletta proposta al pubblico americano è partita con due brani proprio nella nostra lingua: “In nome del Padre” e “Zitti e buoni”, la canzone con cui i Maneskin hanno conquistato il pubblico sanremese prima ed europeo subito dopo.
La platea è quindi letteralmente esplosa alle prime note della cover “Beggin’”, che, passando per Spotify, ha costituito il trampolino negli Stati Uniti, dove Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan hanno ottenuto il disco di platino.
L’ultimo successo del quartetto romano, “Mamma mia”, ha ricevuto non meno applausi, seguito dall’omaggio a Iggy Pop, con la cover diI wanna be your dog”, prima della conclusione con il brano che gli stessi Maneskin, sempre attraverso Damiano, hanno nell’occasione definito “il nostro preferito”: “I wanna be your slave”.
Il tutto condito dalla chiosa, rigorosamente in italiano, di Mick Jagger alla comparsa sul palco: “Grazie mille, ragazzi!”.
La spedizione americana del gruppo, che ha già toccato New York e Los Angeles, anche in quei casi con una calorosa accoglienza dei fan, passando poi per il Tonight Show di Jimmy Fallon, non è però finita qui. Sempre dalla loro pagina Facebook, i ragazzi hanno dato appuntamento ai loro fan per domani, all’Ellen DeGeneres Show.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Tag:  musica