Giunta Brugnaro: conosciamo meglio i nuovi assessori

Giunta comunale 2020

I nomi dei componenti della nuova Giunta del Comune di Venezia sono ormai noti .
La presentazione ufficiale della nuova squadra di governo si terrà il 15 ottobre alle ore 14:00, nel corso del primo consiglio comunale di questa legislatura.
In quell’occasione verranno nominati il presidente e i due vice presidenti del Consiglio e ci sarà il giuramento del sindaco Luigi Brugnaro

Dietro a nomi e  cognomi di ogni assessore ci sono storie di vita diverse e un bagaglio di esperienze vario. Metropolitano.it li ha contattati singolarmente, raccogliendo per ciascuno una precisa dichiarazione d’intenti per i prossimi cinque anni di legislatura

vicesindaco Andrea Tomaello

Andrea Tomaello, 30 anni, nato a Mirano. Laurea triennale in Scienze Politiche a Padova e magistrale in sviluppo economico e dell’impresa a Ca’ Foscari. Ha lavorato per tre anni a Bruxelles come assistente parlamentare, per poi tornare in Italia a Roma come Capo segreteria del Ministro per la Famiglia e la Disabilità. 

“L’impegno è quello di aiutare il sindaco nel costruire una città sempre migliore e soprattutto a portata di giovani e di ragazzi. Per quanto riguarda me, mi impegnerò al massimo per essere all’altezza dell’incarico che mi è stato conferito e delle aspettative e della responsabilità che i cittadini ci hanno dato”

Andrea Tomaello
Simone Venturini

Simone Venturini, 33 anni, di Marghera. Laureato in Giurisprudenza a Padova, è stato uno dei più giovani consiglieri comunali di Venezia, nel 2010, quando è stato eletto a 22 anni. Il suo impegno si è sempre concentrato nel  combattere il degrado, lo spaccio, laprostituzione e le occupazioni abusive. Già assessore alla coesione sociale e allo sviluppo economico nei 5 anni appena trascorsi.

“Ringrazio il Sindaco per la fiducia per queste deleghe molto importanti. Sono una conferma del lavoro svolto e richiederanno un impegno ancor maggiore. Penso ad esempio alla delega al turismo e al delicato periodo storico che stiamo vivendo. Sarà necessario fare fronte comune con le altre città d’arte italiane, per chiedere al Governo maggiori poteri di regolamentazione dei fenomeni turistici e in tema di flussi. Su questo lavoreremo in maniera forte, senza risparmiarci”.

Simone Venturini
Michele Zuin

Michele Zuin, 54 anni, nato a Venezia, risiede al Lido con la compagna e la propria figlia. Dopo la laurea in economia aziendale a Ca’ Foscari è diventato Dottore Commercialista ed Esperto Contabile. Si definisce un amante dello sport e uno sportivo in piena regola, dalla corsa al ciclismo, dal tennis al basket. Consigliere comunale nel 1997, deputato dal 2005 al 2006, è  assessore al Bilancio del Comune di Venezia dal 2015. 

“Come nei 5 anni appena trascorsi, mi impegnerò a continuare a mantenere in ordine i conti del comune e delle partecipate, nonostante la situazione delicata che deriva dalla pandemia in corso"

Michele Zuin
Laura Besio

Laura Besio, 37 anni, nata a Venezia e oggi residente a Mestre. Sposata, mamma di due bambine e impiegata di banca. Nei 5 anni appena trascorsi è stata Consigliera di Municipalità di Mestre Carpenedo. Dal 2016 a inizio 2020 ha ricoperto la carica di Presidente dell’ente pubblico assistenziale Antica Scuola dei Battuti e Vicepresidente di IPAV.   

"L'impegno di un amministratore, e anche il mio, nasce dal voler lasciare ai bambini e ai giovani una città migliore. In questo senso la scuola è il miglior investimento sul futuro, luogo dove si entra bambini e si esce cittadini.Una delega alle politiche educative sottende per questo una grande responsabilità. Mi impegnerò a dare continuità al lavoro già importante realizzato nello scorso mandato, certa che questa realtà possa funzionare bene solo con un'attenzione e collaborazione di tutta la comunità, da quella scolastica a quella familiare".

Laura Besio
Massimiliano De Martin

 

Massimiliano De Martin, 56 anni, nato a Venezia.
Sposato, è padre di due figli. Geometra, ha a Mestre uno studio attivo da 25 anni. Impegnato a lungo come rappresentante di categoria, è poi stato eletto Presidente dell’Ordine dei Geometri. Già assessore all’urbanistica nei 5 anni appena trascorsi. 

 

"Rigrazio il Sindaco Luigi Brugnaro per avermi riconfermato con un assessorato fondamentale per la tutela e il rilancio della nostra città. Continuerò ad occuparmi di Ambiente, di Urbanistica e di Edilizia Privata. Lavorerò con rinnovato impegno alla semplificazione delle procedure amministrative e alla riqualificazione ambientale, con particolare attenzione alla programmazione di una forestazione urbana. Per una citta che cresce, che torni ad essere attrattiva e dove è possibile vivere".

Massimiliano De Martin
Silvana Tosi

Silvana Tosi, originaria di Murano, ha 69 anni e un diploma di operatore turistico. Consigliera comunale della Lega nel quinquennio 2015-2020, si è sempre particolarmente impegnata nell’ambito del volontariato, a difesa della giustizia sociale e per la tutela degli amici a quattro zampe. E’ stata definita “la pasionaria di Ca’ Farsetti”.

 

"Sono sempre stata disponibile all'ascolto delle istanze e delle problematiche dei cittadini. Mi sono sempre prodigata, comprendendo le varie situazioni di disagio e difficoltà, offrendo assistenza e difesa dei loro diritti e continuerò a farlo con il massimo impegno da Assessore alla sicurezza per il Comune di Venezia."

Silvana Tosi
Renato Boraso

Renato Boraso, 52 anni, è nato a Mestre.
Laureato in Economia Aziendale a Ca’ Foscari , vive a Favaro Veneto con Tiziana e i loro tre figli. 
Consigliere Comunale dal 1997, Presidente del Consiglio Comunale dal 2005 al 2010, è assessore alla mobilità nei 5 anni appena trascorsi.   

 

"Il mio impegno continuerà per una viabilità e una mobilità sostenibile in grado di migliorare il futuro dei nostri concittadini. Massima disponibilità e ascolto per le nostre Municipalità"

Renato Boraso
Paola Mar

Paola Mar, 57 anni, nata a Venezia.  Laureata in storia con una specializzazione in ricerche di storia urbana, del territorio e del paesaggio. Ha lavorato per molti anni nello Studio Architetti Mar, ricoprendo la mansione di direttrice amministrativa e responsabile della qualità. Già assessore alla promozione del territorio nei 5 anni appena trascorsi.  

 

"Ho delle deleghe che apparentemente sembrano eterogenee ma hanno diversi punti di contatto. Sono una persona molto legata all’aspetto gestionale e il mio compito sarà lavorare e approfondire i punti di contatto e le interconnessioni tra i miei vari ambiti di competenza, dall’Università alla promozione del territorio. Continuerò a lavorare in questa direzione credendo fortemente nel lavoro di squadra, per dare quella svolta che il nostro sindaco chiede per il nostro comune"

Paola Mar
Francesca Zaccariotto

Francesca Zaccariotto, 58 anni, nata a San Donà di Piave. Sposata, è madre di un figlio. Ha conseguito una laurea in Servizi Sociale e un Master in Amministrazione dell’ente locale in Bocconi. Vanta una lunga esperienza politica. E’ stata sindaco di San Donà di Piave per dieci anni e presidente della provincia di Venezia dal 2009 al 2014. Già assessore ai lavori pubblici nella precedente amministrazione.   

“La programmazione dei lavori pubblici ha un breve, medio e lungo termine. In questi 5 anni ci siamo impegnati moltissimo nel risolvere le urgenze di breve termine che abbiamo trovato, con vari e diffusi interventi di manutenzione. Nei prossimi 5 anni, grazie ad una situazione nettamente migliorata, l’impegno andrà nella direzione di una progettualità a medio e lungo termine con interventi in grado di migliorare sempre di più il volto della città”

Francesca Zaccariotto
Sebastiano Costalonga

Sebastiano Costalogna, 47 anni, nato a Venezia.
E’ un perito tecnico con specializzazione meccanica e lavora per le Ferrovie dello Stato. La sua attività si estende anche nel campo sindacale come Segretario Regionale dell’UGL Veneto e di UGL Ferrovieri. Vanta con orgoglio diverse partecipazioni alla Regata Storica tra il 1989 e il 1991. 

 

"Lavoreremo per uno sviluppo sostenibile della città, analizzando i trend di mercato e privilegiando qualità, competenze ed etica per poter competere in un contesto mondiale sempre più complesso. Daremo un importante contributo all’innovazione e alla digitalizzazione delle nostre imprese, favoriremo i nuovi insediamenti e svilupperemo politiche per attrarre investimenti internazionali. L’idea è quella di realizzare una piattaforma relazionale per far incontrare più facilmente le realtà imprenditoriali della città, i nostri cittadini, i settori di eccellenza, l’università, e, naturalmente, i turisti. Ritorneremo ad essere il crocevia tra l’occidente e l’oriente"

Sebastiano Costalonga
Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: