GIOVENTÙ E INTERNAZIONALITÀ

ReyerZine_n13_gioventu_intern1


Dopo la sconfitta della Nazionale di calcio nella finale europea, il ct azzurro Cesare Prandelli, ricevuto al Quirinale dal Presidente Giorgio Napolitano, ha dichiarato che l’Italia è un Paese vecchio e impreparato alla vittoria. Curiosamente lo stesso giorno l’economista Ilvo Diamanti, riprendendo i dati forniti dall’Osservatorio di Demos, scriveva un editoriale nel quale sosteneva che il Nordest non è una terra per giovani (soprattutto quelli intenzionati a fare carriera) e che in soli quattro anni la quota di chi vede all’estero la soluzione per affermarsi è salita dal 40 al 58%. Ancora una volta è lo sport a suggerire una direzione: “L’importante è avere iniziato un percorso di cambiamento” sentenziava Prandelli. Una frase che vale per tutti noi, a 360 gradi. Questi concetti, legati l’uno all’altro, certamente valgono anche per il nostro territorio metropolitano di Venezia, Padova e Treviso di cui si occupa specificatamente Reyerzine. Ecco perché questo numero della rivista è andato alla scoperta in particolare di esempi virtuosi che dallo sport indicano possibili scenari per il futuro del nostro territorio. Allo stesso modo abbiamo voluto dare un tocco di “internazionalità” a questo Reyerzine estivo raccontando storie di chi da qui è partito per affermarsi all’estero (talvolta compiendo anche il percorso a ritroso) per coltivare idee, intuizioni, per proporre qualcosa di “nuovo” che a volte fatica a trovare concretezza qui da noi. Ma abbiamo anche voluto con questo numero approfondire i temi che riguardano la quotidianità di tutti i cittadini inaugurando una sorta di nuova rubrica dedicata ai grandi progetti relativi al nostro territorio. Progetti che fanno discutere e che Reyerzine affronta con un atteggiamento volutamente super partes, dando voce tanto ai favorevoli quanto ai contrari, per dare modo ad ogni lettore di farsi una sua personale opinione sulla questione.
DI FEDERICO BACCIOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter