GIOVANI RUGGITI

ReyerZine_n5-GIOVANI


Progetto Reyer: tutte le news del settore giovanile
NO SPONSOR PER IL MINIBASKET REYER.
La società S.A.I.T. titolare del Camping Villaggio dei Fiori e del Camping Mediterraneo di Cavallino Treporti sarà il main sponsor del minibasket Reyer. Dalla prossima stagione infatti anche i bambini della più giovane sezione orogranata avranno un’importante azienda del territorio a sostenerli. Sul fronte e sul retro delle loro maglie sarà perciò presente il logo del Camping Village Dei Fiori. Si tratta di una tra le strutture ricettive più apprezzate del litorale veneziano che si lega così al minibasket orogranata ovvero uno dei settori maggiormente in espansione del vivaio reyerino. Ripartito negli ultimi tre anni il minibasket Reyer è arrivato infatti in breve a toccare l’anno scorso i 250 iscritti. «Il basket è uno sport attivo e appassionante che rispecchia il nostro carattere nel settore dell’ospitalità – dice il direttore del camping Marco Berto – è anche lo sport che praticavamo da ragazzi e che riflette il temperamento dinamico e lo spirito di squadra di tutti coloro che oggi, lavorano insieme a noi».
SEI TITOLI REGIONALI.
Sono ben sei i titoli regionali conquistati quest’anno dalle formazioni giovanili dell’Umana Reyer. Un vero record collezionato dalle squadre maschili e femminili orogranata. In ambito femminile si può parlare di vero e proprio ein plein considerato che tutte le formazioni del vivaio reyerino, ovvero Under 13, Under 14, Under 15 e Under 17 si sono aggiudicate il massimo titolo regionale. Nel maschile uguale prestigioso traguardo è stato invece raggiunto dall’Under 13, che ha superato in finale i pari età del Leoncino per una sfida tutta interna al Progetto Reyer, e l’Under 15 che ha vinto il titolo di campione regionale superando nella finale disputata al Palasport Ancilotto di Mestre nientemeno che la Benetton Treviso.
DUE SECONDI POSTI E TRE SQUADRE ALLE FINALI NAZIONALI.
«Presidente Brugnaro, nel mio guardare a 360 gradi il mondo della pallacanestro, non posso non notare la contemporanea presenza di due Sue squadre giovanili, a due finali giovanili, una maschile e una femminile, che si svolgono nella stessa settimana. Vado a memoria, ma mi sembra un caso più unico che raro. Mi dica se questo risultato non la inorgoglisce. E se non è ilfrutto di sacrifici, tenacia e dedizione, cos’è?». Parole non scritte da uno qualsiasi bensì dal numero uno del basket italiano ovvero il presidente della Fip Dino Meneghin nell’ormai famosa lettera aperta spedita al presidente Brugnaro lo scorso 18 giugno. Ed in effetti, grandi soddisfazioni sono arrivate dall’Under 15 maschile e l’Under 15 femminile che sono arrivate entrambe al secondo posto alle Finali Nazionali dopo aver fatto percorso netto nella fase regionale e nel successivo concentramento interzona. Agli splendidi risultati delle due Under 15 va a sommarsi quello dell’Under 17 femminile dell’Umana Reyer che gioca con il nome di Serenissima anch’essa arrivata alle Finali Nazionali disputate dal 28 maggio al 2 giugno tra Bolsena (VT) e Orvieto (TR).
NOZIO CITY CAMP REYER.
Si è chiusa con un bilancio estremamente positivo la seconda edizione del Nozio City Camp Reyer svoltosi dal 7 al 12 giugno presso il campo da basket all’aperto del Parco della Bissuola a Mestre. Un’iniziativa che ha visto la partecipazione di una quarantina di giovanissimi tra i 7 e i 13 anni che non si sono lasciati sfuggire l’occasione. Un progetto dagli importanti contenuti sportivi che ha offerto ai ragazzi l’opportunità di sfruttare questi primi giorni di vacanza post scolastica per dedicarsi alla pratica di un buona attività fisica, secondo i più sani principi di socializzazione e lealtà sportiva. Un’iniziativa alla quale hanno preso parte, sotto la guida di tecnici Reyer qualificati, sia ragazzini che già praticano la pallacanestro, sia coloro che si avvicinavano per la prima volta a questo sport.
VINCITORI JOIN THE GAME.
Quattro campioncini lo scorso maggio hanno portano sul gradino più alto del podio nazionale il Progetto Reyer. La squadra Under 14, frutto della collaborazione tra l’Umana Reyer e il Leoncino, ha vinto infatti lo scudetto italiano di categoria al Join the Game-Trofeo Tim campionato nazionale di “3 contro 3”. Un successo che ha acceso le luci dei riflettori sui quattro ragazzi che hanno compiuto l’impresa ovvero Andrea Gomirato, Riccardo Rampado, Simone Rosada e Riccardo Rossato. Rossato è stato inoltre nominato Mvp del torneo.
LEONCINI OROGRANATA.
La squadra categoria “Aquilotti” (nati nel 1999) dell’Umana Reyer, preparata dall’Istruttore Nazionale Minibasket Guido De Alexandris, e dall’assistente istruttrice Elena Marchiori, dopo i successi colti quest’anno a Limena ed a Solesino, ha chiuso la stagione con un’altra perla: il primo posto nella 18^ edizione del Torneo Leoncino, disputatosi a Mestre dal 17 al 20 giugno. Dodici le squadre partecipanti, tra le quali anche società come Fileni Jesi e Snaidero Udine. Questi i nomi dei giovanissimi che fanno parte della squadra aquilotti dell’Umana Reyer che ha vinto il torneo: Luca Galassi, Matteo Barioli, Matteo Pesce, Joshua Pettenò, Giacomo Galazzo, Alessandro De Nat, Riccardo Vianello, Gianmarco Zorzetto, Federico Sambucco, Nicolò Pellegrinon, Fabio Menegazzo, Marco Baruzzo, Nicola Pigozzo, Marco Chiarin.
 

Condividi:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: