Politica +

Il futuro dell'Europa si scrive insieme su una piattaforma online

Il futuro dell'Europa si scrive insieme su una piattaforma online

È un altro passo verso l’affermazione di una democrazia sempre più aperta, partecipata e inclusiva, reso possibile dalle nuove tecnologie. Entro un anno, l’Unione Europea si riunirà nella Conferenza in cui discuterà del proprio futuro e della possibile riforma delle istituzioni comunitarie. Ma già da adesso, senza dover attendere la primavera 2022, ognuno può dare il proprio contributo a quella che sarà la discussione.
Da lunedì 19 aprile 2021 è infatti attiva la piattaforma internet multilingue futureu.europa.eu.

piattaforma futuro europa

Una raccolta di idee

Al portale digitale possono accedere realmente tutti: dai privati cittadini europei, alle organizzazioni della società civile, alle autorità pubbliche di qualsiasi livello: europeo, nazionale, regionale o locale.
Idee e opinioni che verranno proposte sulla piattaforma, semplicemente registrandosi con un account, potranno essere dunque condivise e scambiate attraverso appositi eventi organizzati online.
All’insegna della massima trasparenza, tutto il materiale che verrà raccolto nei prossimi mesi verrà analizzato, monitorato e reso pubblico.

#TheFutureIsYours

Tutti gli eventi relativi alla Conferenza registrati sulla piattaforma saranno visualizzati in una mappa interattiva. E i partecipanti sono invitati a promuovere il portale sui social media, utilizzando l‘hashtag #TheFutureIsYours.
Le principali idee e raccomandazioni emerse serviranno poi da spunto per i comitati europei di cittadini e le sessioni plenarie, in cui saranno dibattute per giungere alle conclusioni della Conferenza.

La piattaforma

La piattaforma è realizzata nelle 24 lingue ufficiali dell’Unione Europea.

piattaforma europa
La struttura del portale è basata su alcuni temi- chiave. Ovvero, cambiamenti climatici e ambiente; salute; un’economia più forte ed equa; giustizia sociale e occupazione; l’UE nel mondo; valori e diritti, Stato di diritto, sicurezza; trasformazione digitale; democrazia europea; migrazione; istruzione, cultura, giovani e sport. È prevista anche una categoria residuale (“altre idee”), pensata come casella aperta per ulteriori temi trasversali. Vi è infine una sezione dedicata alle informazioni sulla struttura e le attività della Conferenza.

L’appello alla partecipazione

“La piattaforma rappresenta uno strumento fondamentale per consentire ai cittadini di partecipare e dire la loro sul futuro dell’Europa -ha rilevato il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli -. Dobbiamo essere sicuri che le loro voci abbiano un peso e che essi abbiano un ruolo nel processo decisionale“. E la presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, ha aggiunto: “Invitiamo gli europei a farsi sentire, ad esprimere le loro preoccupazioni e a dirci in che Europa vogliono vivere. Si tratta di un’ottima opportunità per avvicinare in modo virtuale i cittadini europei. Unitevi al dibattito! Tutti insieme potremo costruire il futuro che vogliamo per la nostra Unione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.