Sport +

Federica Pellegrini in finale e nella storia

Federica Pellegrini in finale e nella storia

Federica Pellegrini, la “Divina” del nuoto italiano è entrata nella storia dello sport.
Con la qualificazione alla quinta finale consecutiva nei 200 metri stile libero di nuoto, è la prima donna al mondo ad aver centrato l’accesso alla gara che assegna il titolo olimpico in una delle discipline del nuoto.
In assoluto, l’impresa, nei 200 farfalla, era riuscita solo a quello che è probabilmente il più grande nuotatore di sempre: lo statunitense Michael Phelps.
“Questo era il mio vero obiettivo per questa Olimpiade” ha dichiarato Federica in lacrime subito dopo la conclusione della semifinale che le ha garantito l’accesso tra le migliori che si giocheranno oro, argento e bronzo nella finale in programma alle 3.41 della notte tra il 27 e il 28 luglio. E pensare che l’avventura olimpica della Pellegrini a Tokyo 2020 era cominciata in sordina. Nella batteria di qualificazione, la nuotatrice miranese aveva tutt’altro che brillato, chiudendo in 1’57”33 e dovendo ricorrere al ripescaggio per entrare in semifinale.
Qui l’orgoglio e il carattere di Federica sono però venuti fuori. Non tanto con il cronometro assoluto (1’56”44”), che le è valso il terzo posto parziale e il settimo (e penultimo) assoluto, comunque valido per accedere direttamente alla finale. Piuttosto, si è rivista la grinta della Pellegrini che, di fronte ad avversarie più giovani (ad agosto Federica compirà 33 anni), ha fatto valere tutta la sua classe.
Dopo l’argento nel 2004, l’oro nel 2008, il quinto posto del 2012 e il quarto nel 2016, Federica Pellegrini proverà ora a giocarsi fino in fondo le sue possibilità, pur sapendo di partire sfavorita nella corsa al podio, ma al tempo stesso ben sapendo che sarà la sua ultima apparizione sul palcoscenico a cinque cerchi nella specialità preferita. “E ora solo divertimento per il mio ultimo 200 stile” ha affermato davanti alle telecamere.
Ma conoscendola, una volta entrata in piscina la leonessa verrà fuori e si giocherà fino in fondo le possibilità di rendere ancor più epiche le giornate giapponesi.

Un commento su “Federica Pellegrini in finale e nella storia

  1. Sono felice per lei, veneziana, e per lo sport italiano che sta vivendo una stagione veramente grandiosa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il campo nome è richiesto.
Il campo email è richiesto o non è corretto.
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.